La Fisica Incontra la Città

3 febbraio 2010
20:31a22:31

AtarelliGil Dipartimento di Fisica “Edoardo Amaldi” inizia un ciclo di conferenze del titolo “La Fisica incontra la Citta’  2010”. Il primo intervento dal titolo “Fisica fondamentale contemporanea e cultura generale” sarà tenuto dal  Prof. G. Altarelli – Universita’ Roma Tre si terrà  il prossimo  3 Febbraio alle  ore 20:30 – Aula Magna del Rettorato, via Ostiense 159.

Informazioni sul programma completo al link: http://www.fis.uniroma3.it/fisincitta/

Guido Altarelli, e’ Ordinario di Fisica Teorica all’ Universita’ di Roma Tre.
Nel 1987-2006 ha svolto la sua attivita’ di ricerca presso la Divisione Teorica del CERN a Ginevra, della quale e’ anche stato Direttore nel 2000-04. In precedenza ha avuto vari incarichi in diverse Universita’. Tra queste l’Universita’ di Firenze (65-68), la New York University (68-69), la Rockefeller University (New York, 69-70), l’Universita’ “La Sapienza” di Roma (70-92), l’Ecole Normale Superieure di Parigi (76-77) e la Boston University (85-86).
E’ stato Direttore della Sezione di Roma “La Sapienza” dell’INFN (85-87). I suoi contributi di ricerca riguardano un ampio spettro di problemi nella fenomenologia delle interazioni delle particelle elementari, in stretta connessione con gli esperimenti. Alcuni di tali risultati fanno ormai parte dei libri di testo della materia per la quale e’ considerato come uno dei maggiori esperti a
livello internazionale. Al CERN ha svolto un ruolo guida nella preparazione e nell’interpretazione degli esperimenti ai grandi acceleratori (SppS, LEP, LHC….) che si sono succeduti nel tempo. Ha presentato molte relazioni su invito in grandi e piccole Universita’, Conferenze, Scuole e Workshops sulla fisica delle particelle in tutto il mondo.


Abstract:

La Fisica Fondamentale (particelle elementari e cosmologia) ha dei costi relativamente elevati. Qual’e’ il “ritorno” che i non specialisti possono aspettarsi? Normalmente si insiste sulle ricadute tecnologiche che sono effettivamente impressionanti. Io vorrei qui argomentare che non meno importanti sono le ricadute culturali. Ogni uomo e’ un filosofo e la fisica fondamentale porta a delle conclusioni e a delle concezioni che sono importanti per il pensiero. La fisica fondamentale ha un magnifico curriculum di contributi importanti per la cultura. Un secolo fa non si conosceva la relativita’, la dinamica della gravitazione, la meccanica quantistica, la fisica atomica, la struttura nucleare, lo spettro delle particelle le loro interazioni, il Big Bang, l’eta’ dell’Universo, la sua evoluzione…. E’ chiaro che tutto cio’ ha avuto una grande rilevanza per il pensiero del XX secolo. Questa sera cerchero’ di mostrare che questo apporto continua e daro’ degli esempi di conquiste recenti, diciamo degli ultimi 40 anni, e di sfide concettuali della fisica fondamentale contemporanea, con particolare riferimento al programma del LHC che e’ agli inizi.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print