Frascati Scienza – Quattro Giovani SCIENTIFIC REPORTER per la Settimana della Scienza di Frascati 2010

Quattro sono i vincitori del concorso di Frascati Scienza con Repubblica scuola indirizzato a oltre 860mila studenti

comunicato stampa

Il preistorico inventore della ruota, lo scienziato che è in ognuno di noi, un cacciatore di fiori e il colloquio con Galileo Galilei. Sono gli argomenti attorno a cui ruotano i quattro racconti vincitori del concorso che Frascati Scienza ha proposto assieme a Repubblica scuola agli oltre 860mila studenti che da tutta Italia partecipano alle iniziative lanciate dal portale. I premiati, due delle medie inferiori e due delle superiori, diventeranno scientific reporters, gli inviati di Repubblica.it in occasione della Settimana della Scienza che si terrà a Frascati dal 18 al 26 settembre 2010.

Gli autori, che avevano come compito descrivere la scienza attraverso un racconto o la figura di un ricercatore, hanno tra i 12 e i 17 anni. Una giuria composta da ricercatori, giornalisti e divulgatori scientifici ha selezionato quattro scrittori tra le centinaia di elaborati che hanno partecipato alla competizione aperta per 4 settimane. Due di loro, Laura Regini e Alessandra Testori, provengono da un due diversi licei scientifici in provincia di Torino. Le due giovani giornaliste hanno tracciato a parole la figura di uno scienziato e di come immaginano il suo lavoro. “Volete sapere com’è il mio scienziato? Il mio scienziato ha una dimora fissa in una piccola e infinitesima parte di noi”, ha scritto la prima. “Ogni mattina si sveglia, memore di tutto, e con lui si riaccende la fiamma della curiosità pura, la voglia di conoscere. Una fame infinita che non verrà mai saziata completamente”, immagina invece Alessandra.

Più fantastici i racconti delle medie inferiori: Mario Alletto da Agrigento ha ripercorso una immaginaria nascita della ruota ambientata nella preistoria dell’uomo. È qui che  il protagonista Knut scheggia con la selce “una pietra spigolosa. I sassi rotondi percorrevano meglio il pendio di quelli a faccia piatta che si fermavano subito”. Chiara Albora di Napoli, la studentessa più giovane, ha pubblicato una professionalissima intervista a Galileo Galilei.

Dal 22 al 25 settembre il team dei vincitori potrà accedere a laboratori e centri di ricerca del polo scientifico di Frascati, il più grande d’Europa con oltre 3.000 scienziati. Gli inviati parteciperanno a incontri, interviste personalizzate e ai collegamenti in diretta con i laboratori partner CERN di Ginevra, EFDA-JET di Oxford ed Erasmus Medical Center di Rotterdam.

La Settimana della Scienza avrà il suo culmine il 24 settembre sera, la Notte Europea dei Ricercatori, l’evento clou della manifestazione. Laboratori aperti al pubblico e decine di iniziative in contemporanea all’aperto con l’intento di giocare e intrattenere insegnando, e mostrare gli aspetti più quotidiani e coinvolgenti della ricerca. La manifestazione, che giunge quest’anno alla sua quinta edizione e coinvolge oltre 200 città europee, è organizzata nel Lazio dall’associazione Frascati Scienza, cui aderiscono i sette grandi enti scientifici italiani (Asi, Cnr, Enea, Esa-Esrin, Inaf, Infn, Ingv), le tre università romane e il Comune di Frascati.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi