Frascati Scienza – AL VIA LA SETTIMANA DELLA SCIENZA A FRASCATI UNA KERMESSE A 360 GRADI TRA RICERCA E SPETTACOLO

comunicato stampa

Frascati, 18 settembre. La scienza fa – anche – spettacolo. Comincia oggi pomeriggio a Frascati, la Settimana della Scienza che si svolge dal 18 al 26 settembre e ha il suo culmine con la Notte Europea dei Ricercatori di venerdì 24. Nel week end, accanto agli appuntamenti di divulgazione degli Incontri con la scienza, dei caffè scientifici e della Scienza al bicchiere, la cultura scientifica è protagonista con gli eventi teatrali sperimentali che si svolgeranno nella bellissima ambientazione delle ville e delle piazze di Frascati.

In programma, stasera e per tutta la settimana, lo spettacolo Frammenti di ricerca, performance multimediale del Collettivo Voci nel Deserto. Frammenti nasce dalla volontà di recuperare la memoria storica attraverso le parole ancora attuali dei grandi personaggi del passato. Si tratta di un teatro itinerante e libero che si arricchisce continuamente di nuovi contributi, lasciati da chi lo desidera sulla pagina Facebook dedicata appositamente per diventare poi parte integrante degli spettacoli. Per la Settimana della scienza i video – registrati da attori professionisti e girati dentro i laboratori di ricerca di Frascati – contengono le riflessioni sulla scienza di autori che vanno da Einstein a Flaiano.

La scienza diventa musica nello spettacolo Onde sismiche onde sonore: dal terremoto alla musica realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di geofisica e vulcanologia, in programma domenica. L’obiettivo degli scienziati/perfomer è quello di dimostrare come la lettura scientifica dei fenomeni naturali sia più vicina di quanto noi pensiamo alla nostra capacità di comprensione e alla nostra esperienza. Le onde sismiche e quelle sonore sono dello stesso tipo, come dimostreranno gli attori con divertenti esperimenti dal palco, utilizzando strumenti musicali, voce, improvvisazioni sonore e lettura di sismogrammi. Lo spettacolo finirà con un concerto Jazz Blues.

Assieme alla divulgazione scientifica non mancheranno durante la Settimana argomenti di attualità: Prove di performance precaria del Teatro Urbano, in programma il 23 e 24 settembre, è stato realizzato con vere testimonianze di precariato dei ricercatori italiani. Lo spettacolo si apre con sketch divertenti di colloqui realmente sostenuti dai ricercatori, si conclude con il drammatico monologo di una madre che ha perso il figlio in un’azienda chimica. Ci sarà anche il coinvolgimento diretto del pubblico: davanti a una telecamera si potrà lasciare la propria testimonianza di precariato perché diventi materiale nel nuovo spettacolo della compagnia.

Per informazioni

Paola Richard, Silverback-Greening the Communication, mobile 366 1645501, p.richard@silverback.it

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi