Comunicazione del rischio e delle catastrofi naturali e ambientali

Editoriali,Eventi - Pubblicato 18 marzo 2012 21:06 - Tag: , ,
30 marzo 2012

Sei di Napoli? sei laureato? Credi nella profezia dei Maya sulla fine del mondo o vuoi semplicmente sapere come comunicare nel modo più efficace il rischio e le catastrofi ambientali o naturali? Ecco il corso che fa per te!

Un corso di perfezionamento universitario per fornire le competenze professionali necessarie per divulgare in tempo e con la giusta consapevolezza etica calamità naturali inattese e pericolose. Il titolo del ciclo di studi è “Comunicazione del rischio e delle catastrofi naturali e ambientali” organizzato dal Centro Interdipartimentale di Ricerca L.U.P.T del Laboratorio di Urbanistica e di Pianificazione Territoriale della facoltà di Architettura della Federico II a Napoli. Il tema del corso risulta attualissimo proprio nei giorni in cui l’Italia appare devastate dall’ondata di freddo siberiano che sta coprendo di neve il paese, provocando polemiche, disagi e morti. Lo scopo del seminario è formare esperti specializzati che siano in grado di approcciare criticamente e autonomamente alla diffusione di contenuti scientifici e situazioni ambientali complesse per informare professionalmente, senza gli allarmismi e i facili sensazionalismi rincorsi spesso dai media. Tra gli obiettivi principali del master: fornire ai partecipanti gli strumenti per valutare le principali questioni etiche e funzionali della comunicazione e i meccanismi di una crisi. Ed imparare ad organizzare e gestire un piano comunicativo completo, efficiente e produttivo. Sulla premessa che divulgare con precisione le notizie aiuta ad offrire la possibilità di prevedere e fronteggiare al meglio improvvise catastrofi naturali e ambientali. Le figure che usciranno dal corso saranno, quindi, addetti ufficio stampa di istituzioni o di aziende del settore scientifico-ambientale, responsabili di comunicazioni istituzionali, esperti in campagne di comunicazione della crisi. Il bando è online sul sito unina.it e le domande di ammissione andranno presentate entro il 30 marzo per candidarsi ad uno dei 50 posti disponibili per gli studenti con laurea triennale o magistrale (contributo di iscrizione 1500 euro).

qui trovate altre informazioni: per conoscere il programma e i docenti aprite il link e scaricate il PDF “regolamento”

http://www.unina.it/studentididattica/postlaurea/perfezionamento/dettagli.jsp?cont=305

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print




TrackBack URL

Webmaster: Dael Maselli