Se giochi fai scienza

9 giugno 2012
10:00a21:00

Sabato 9 Giugno 2012 dalle 10 alle 21 presso la Libreria Assaggi (Via degli Etruschi 4 a San Lorenzo), nell’ambito del progetto EveryAware, un progetto scientifico europeo che si propone di incentivare la consapevolezza dei cittadini su questioni ambientali mediante l’uso partecipativo delle nuove tecnologie di misurazione, di comunicazione e di informazione.  Il 9 Giugno presso la Libreria Assaggi verrà presentato il progetto e lanciate varie iniziative di cosiddetta “Citizen Science”. Verrà cioè coinvolto il pubblico nella realizzazione di esperimenti scientifici online (tramite la piattaforma www.xtribe.eu) nonché nel monitoraggio di diverse grandezze inquinanti (dall’inquinamento acustico alla qualità dell’aria), verranno presentate le seguenti iniziative:

  • WIDENOISE – Caccia al decibel
    Widenoise è una app gratuita per iPhone e Android che misura il livello di rumore attorno a noi. Con le loro misure gli utenti contribuiranno alla realizzazione di una mappa dell’inquinamento acustico del loro ambiente. Il 9 giugno 2012 misuriamo insieme la mappa del rumore di San Lorenzo. Per partecipare è sufficiente raggiungerci alla libreria Assaggi con il proprio smartphone con la connessione internet per partecipare alla caccia: una consumazione a tutti i partecipanti e i migliori saranno premiati con buoni acquisto in libreria.
  • Xtribe – Piattaforma online per il social computing
    Experimental Tribe è una piattaforma web per il social computing. Giocando online su www.xtribe.eu gli utenti contribuiranno a veri e propri esperimenti scientifici sulle abilità cognitive, la fisica dei sistemi complessi, le dinamiche urbane, etc. Il 9 giugno 2012 sarà presentato il game-stand permanente di San Lorenzo, presso la libreria Assaggi.
  • Monitoraggio della qualità dell’aria.
    Verrano presentate delle demo e realizzati esperimenti live per il monitoraggio della qualità dell’aria. Verrà presentato in particolare uno zainetto digitale equipaggiato con sensori, alimentati dall’energia di un piccolo pannello solare, in grado di misurare ad ogni passo la qualità dell’aria. Nello zainetto i sensori sono contenuti in una scatola che sta in una tasca, e misurano la presenza di gas quali il monossido di carbonio o il biossido di azoto. I dati vengono inviati allo smartphone dell’utente grazie a un’applicazione sviluppata per il sistema Android e messi in rete. Le misurazioni avvengono con la frequenza di una al secondo e sono presenti anche i rilevatori delle coordinate spaziali gps: il tragitto compiuto con lo zaino in spalla disegna così una mappa della qualità dell’aria, visualizzabile attraverso una piattaforma dedicata. Accanto allo zainetto digitale verranno effettuate misure con altri dispositivi di riferimento che misurano le concentrazioni di nerofumo (black carbon) e di polveri sottili.

sito: www.everyaware.eu/segiochifaiscienza/

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print