Frascati Scienza – COMUNICATO STAMPA – TUTTI A CACCIA DI SCIENZA, COME NEI FILM E NEI LABORATORI

TUTTI A CACCIA DI SCIENZA, COME NEI FILM E NEI LABORATORI  

Otto anni di ‘ricerca in piazza’: tornano a settembre la Notte Europea

dei Ricercatori e la Settimana della Scienza di Frascati Scienza.

 

Roma, 29 luglio – Tutti a caccia delle più innovative idee della scienza, assieme ai ricercatori  Frascati e dell’intera area tuscolana, di uno dei maggiori poli europei della ricerca con otto enti scientifici, università e oltre 3.000 ricercatori. Parte dal centro di Roma per spostarsi verso il sud della capitale questa ottava edizione della Settimana della Scienza (dal 21 al 27 settembre), l’iniziativa organizzata da Frascati Scienza che culmina nella Notte Europea dei Ricercatori (venerdì 27 settembre), una manifestazione che vede coinvolte più di 300 città del vecchio continente.

Quest’anno, i confini dell’attività di Frascati Scienza – l’associazione che raccoglie tutti i più importanti istituti di ricerca italiani e le tre università romane – si estendono più che mai verso la Capitale, dove avranno inizio le manifestazioni della Settimana con una grande “Caccia alla scienza” che si svolge nel cuore stesso della città, attorno a Piazza S.Lorenzo in Lucina, il 21 settembre. Ma non sono solo i limiti spaziali ad ampliarsi: per questa edizione 2013 ci sono in programma iniziative che tengono assieme la divulgazione ‘alta’ e gli echi della scienza vista dal cinema o dalle serie televisive di successo. Durante gli Science Trip si andrà quindi alla ricerca della “Mummia” nelle catacombe di S.Sebastiano o si rievocheranno memorie dei film di Spielberg dando la caccia a degli inconsueti “Predatori” nelle catacombe di San Callisto. Negli aperitivi e incontri scientifici di Frascati  si parlerà di antropologia forense come in “Bones” oppure dei viaggi alla velocità della luce, uscita dalle pellicole di “Star Trek” per entrare nel campo della ricerca tecnologica. L’astronauta Roberto Vittori si trasformerà in diretta in un fumetto nell’incontro previsto tra lui e i più giovani alle Scuderie Aldobrandini, mentre sarà proprio  il presidente dell’Istituto di Fisica Nucleare Fernando Ferroni  a entrare nel cast dello spettacolo “Frammenti di fisica”, assieme a un folto gruppo di ricercatori.

Poi, ripetendo uno degli eventi di maggiore attrazione della Notte Europea a Frascati, tutti i laboratori del polo scientifico di Frascati saranno aperti al pubblico che potrà sentirsi protagonista della ricerca sulla fusione o sulla fisica delle particelle: CNR, ENEA, ESA-ESRIN, INAF, INFN, INGV, EGO/VIRGO invitano nei loro spazi i loro spazi tutti i curiosi e chi vuole sentirsi “ricercatore per una notte”, mentre le scuole dell’area tuscolana e del sud della capitale saranno coinvolte nel corso di tutta la Settimana della Scienza in escursioni, giochi e scoperte, in iniziative che si chiamano “Astrokids” piuttosto che “Stelloca”.

Un grande gioco attraverso cui si entra a contatto con la ricerca di punta, quello organizzato da Frascati Scienza, che attira ogni anno circa 12 mila persone. E contemporaneamente un’iniziativa che vuole attirare l’attenzione dei cittadini e dei decision maker sul fatto che l’enorme patrimonio di competenze della scienza italiana è sempre più a rischio. « Oggi sono proprio le nostre migliori  energie creative, i giovani, a sopportare la crisi peggiore dal dopoguerra. Senza l’apporto della ricerca scientifica non ci sarà nessuna innovazione, sia nel sistema imprenditoriale che in quello politico”, spiega il presidente di Frascati Scienza, il fisico Giovanni Mazzitelli. “L’impegno per rafforzare la ricerca continua a latitare: è invece sempre più urgente. Crediamo che il coinvolgimento dei cittadini possa essere lo strumento più efficace per spingere le istituzioni verso la rivalutazione delle risorse contenute nel sistema scientifico italiano».

A introdurre l’intera manifestazione, due iniziative inedite, dedicate non a caso ai giovani creativi. La prima, “Un webspot per la Notte”, è un contest aperto a tutti che chiede la realizzazione di un video ironico e divertente di invito a partecipare alla Settimana della Ricerca e alla Notte dei Ricercatori, che i partecipanti possono caricare sul sito di Frascati Scienza (http://www.frascatiscienza.it/pagine/iscrizione-concorso-webspot-2013/), che provvederà a farlo circolare in rete. Saranno i fan della pagina facebook e del canale Youtube a selezionare i vincitori del concorso: i dieci spot che avranno ricevuto più ‘like’ verranno sottoposti a una giuria di ricercatori ed esperti di comunicazione, che decreterà il finalista (primo premio, un I-Pod Nano 16 GB).

Ai creativi di professione – o aspiranti tali- è invece indirizzato il secondo contest. Per loro Frascati Scienza e l’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio bandiscono il concorso di cortometraggi “Ricerca il futuro” (http://www.frascatiscienza.it/pagine/iscrizione-concorso-corti-2013/). Dal 26 giugno al 30 agosto è possibile, per giovani e meno giovani registi di tutta Italia, inviare un proprio prodotto artistico visuale della durata massima di 15 minuti, che illustri il mondo della scienza e della ricerca. Primo premio, un corso di modellazione 3D.

Per tutte le informazioni dettagliate sul programma della Settimana della Scienza e della Notte Europea dei Ricercatori  e i regolamenti dei contest è possibile consultare il sito di Frascati Scienza www.frascatiscienza.it oppure seguire l’associazione attraverso la fan page di Facebook (https://www.facebook.com/associazionefrascatiscienza) o il profilo Twitter.

 

Il progetto è promosso dalla Commissione Europea e coordinato e realizzato da Frascati Scienza in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio, Comune di Frascati, ASI, CNR, ENEA, ESA-ESRIN, INAF, INFN, INGV, EGO/VIRGO, Università Tor Vergata, Università Roma Tre, Università LA Sapienza, Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, Polo Museale Sapienza, Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), Ludis, G.Eco, Accatagliato,  Associazione Eta Carinae, Associazione Arte e Scienza. L’iniziativa si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica; ha il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, Presidenza della Regione Lazio, Provincia di Roma, Comune di Grottaferrata, Comune di Monteporzio Catone, Parco dei Castelli Romani. Sono partners: ENI, Istituto Quasar, AsSaggi Science Bookshop, Linde, Museo Tuscolano delle Scuderie Aldobrandini e STS Multiservizi.

 

Ufficio stampa

Silverback – Greening the Communication

Paola Richard – p.richard@silverback.it – 339.8535563

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print