Giovanbattista Vieri: BLIH, “Se vedi qualcosa di strano, diccelo!”

“Se vedi qualcosa di strano, diccelo”. Questa frase racchiude lo spirito del progetto BLIH, la segnalazione da parte dei cittadini di quegli eventi strani o insoliti che si possono verificare attorno a loro. Se a prima vista possono sembrare insignificanti, analizzati in un contesto più generale, correlati ad altre osservazioni, possono restituire la fotografia di un mutamento nell’ambiente di rilevazione.
Tutto questo è possibile grazie alla crescente espansione dell’utilizzo della rete e all’aumento degli appassionati, anche non scienziati, che vogliono contribuire ad un determinato tipo di ricerca o che sono sensibili a comunicare eventi insoliti a cui assistono o partecipano.

BLIH – Bigdata Localized Info Harvester, non è altro che una raccolta di dati collaborativa e che quindi si avvale dell’aiuto di tutti coloro che vogliono partecipare al progetto. L’obiettivo è di raccogliere dati geolocalizzati sull’ambiente circostante, anche sotto forma di testo/osservazione descrittiva.

BLIH è sviluppato con un software libero e opensource: è uno script che necessita solo di un browser. Utilizza due sole pagine web e i dati raccolti vengono trattati con software specifici per bigdata. L’aspetto più innovativo è l’estrema semplicità di utilizzo e una platea di possibili utilizzatori vastissima.
La realizzazione dell’interfaccia non grafica permette l’utilizzo dell’applicazione anche con dispositivi poco sofisticati (come quelli diffusi in molti paesi in via di sviluppo) e con linee dati a bassa velocità (per tutte quelle zone periferiche a bassa copertura).
BLIH è espandibile, candidabile a raccogliere dati ‘geo’ per l'”internet of thing” (IoT) e allo stesso tempo, grazie alla libreria PKI (Public key infrastructure) di archiviazione, sicuro per lo scambio dati.

Giovambattista Vieri è da sempre un appassionato di informatica e con la sua società realizza programmi e software per importanti aziende italiane e straniere, oltre che sistemi di sicurezza e analisi dati. Si dedica all’informatica soprattutto per la diffusione dei software open-source, partecipando attivamente alla vita dei LUG (linux users group)

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi