EXPLORAndo la scienza per bambini alla Notte Europea dei Ricercatori

 

Alla Notte Europea dei Ricercatori è decennale anche per i partner. Tra questi Explora, il museo della scienza per bambini nel cuore pulsante della Capitale.

explora

Questo spazio ludico-didattico che accoglie bambini dai 3 anni in su e che diverte, coinvolge e mostra la scienza applicata alla vita quotidiana, sposa appieno la filosofia e l’obiettivo della Notte e dell’Associazione Frascati Scienza, da dieci anni “in pista” per partecipare a questo evento ogni volta con novità e idee per rendere la ricerca parte delle vite di tutti noi.

Explora è un museo della scienza interamente dedicato ai bambini dai 3 ai 10 anni. Le caratteristiche che lo contraddistinguono da molte altre strutture di questo tipo sono sicuramente l’aggiornamento costante dei suoi operatori; la presenza continua di nuova progetti di ricerca nel campo della comunicazione scientifica e laboratori molto vicini al mondo “reale” e quotidiano delle famiglie e quindi dei bambini. Qualche esempio sono i laboratori di consumo consapevole, durante i quali i bambini hanno la possibilità di fare la spesa, mettersi a tavola, comprendere cosa bene alla salute e cosa sia superfluo, come scegliere un prodotto e come cucinarlo divertendosi. Altri importanti progetti sono quelli dedicati ai più piccoli, ai quali è più difficile “spiegare” la scienza, ma che sono bravissimi a sentire, vedere, annusare e assaggiare le differenze dei materiali, il gusto del cibo, i suoni del mondo.

Per questa edizione 2015, Explora propone 3 laboratori calibrati sul tema della Notte: la sostenibilità. L’energia rinnovabile nelle sue diverse “forme”: solare, eolica e idrica con percorsi adatti alle diverse fasce di età e sempre caratterizzati dall’interattività.

I ricercatori delle maggiori Università e Centri di Ricerca romani affiancheranno gli animatori del museo in un percorso di scoperta continua sulle tracce dell’energia. L’affiancamento ricercatore-animatore didattico è un’esclusiva per la Notte Europea dei Ricercatori e il suo pubblico, per non dimenticare che lo scopo finale è avvicinare il pubblico alla scienza, ma anche mostrare la capacità dei ricercatori di raccontare la propria professione, passione e la propria vita a chi magari li considera lontani dalla vita di tutti i giorni.

Questi nel dettaglio i contenuti dei 3 laboratori, ai quali per partecipare è richiesta prenotazione obbligatoria.

OGGETTI VOLANTI


Laboratorio del vento – dai 3 ai 5 anni

I bambini potranno toccare, usare e soprattutto far volare una serie di oggetti grazie ad una vera e propria “macchina del vento”. In questo modo si potranno vedere dal vivo le dinamiche che si nascondono nel vento, capirne la forza e come questa viene usata per produrre energia.

Tutto questo sarà possibile grazie al contributo di ANEV, Enercon GmbH e ERG Renew e alla guida tecnica del Dr. Davide Astiaso Garcia, PhD e Segretario Generale ANEV e docente di Fisica Tecnica Ambientale alla Facoltà di Architettura, Università La Sapienza.

UNA PICCOLA MOLECOLA, UNA GRANDE RISORSA

Laboratorio dell’acqua – dai 6 ai 7 anni

L’acqua la usiamo tutti i giorni e spesso senza nemmeno renderci conto di quanto sia speciale. Oltre che essere uno degli ingredienti fondamentali per la vita è dotata di una forza incredibile.

Non ci credete? Tutti i segreti dell’acqua verranno spiegati dagli animatori di Explora e dall’Ing. Antonello Binni del Centro Interuniversitario di Ricerca Per lo Sviluppo sostenibile, Università La Sapienza, facendo provare a tutti i partecipanti come dall’acqua nasce l’energia.

UNA GUSTOSA ENERGIA

Laboratorio del sole – dagli 8 ai 10 anni

Di energia solare ne parlano tutti ma con questo divertente percorso i bimbi più grandi potranno sperimentare come si cattura l’energia solare. Utilizzando un particolare pannello fotovoltaico, coordinati dai Dr. Lucio Cinà e Dr. Fabio Matteocci di Dyers s.r.l.- SpinOff dell’Università di Roma Tor Vergata, CHOSE – Polo Solare Organico della Regione Lazio, faranno funzionare piccoli circuiti e capiranno insieme come salvaguardare l’ambiente tramite scienza e ricerca.

L’ingresso sarà gratuito e organizzato in due turni: dalle 19.30 alle 21.00 e dalle 21.15 alle 22.45.

Clicca qui per prenotazioni e informazioni

 

 

 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print