L’Oreal per le donne, per la scienza

 

Nasce nel 1998 l’iniziativa “For Women in Science” nata dalla collaborazione tra L’Oréal e UNESCO, il premio internazionale dedicato solo alle donne che operano nel settore scientifico. E’ stato il primo riconoscimento studiato appositamente per la metà rosa della scienza e oggi si inserisce nel più vasto programma di promozione della cultura scientifica e di riconoscimento dell’importante ruolo giocato dalle ricercatrici in tutto il mondo.

L'Oréal-UNESCO_For_Women_in_Science

Fin dalla sua nascita, il programma “For Women in Science” ha scelto di premiare con un contributo di 100.000$ cinque candidate, una per ciascuno dei cinque continenti.

Accanto ai 5 premi principali sono state istituite 15 borse di studio internazionali e numerosi altri assegni di ricerca vengono erogati a livello nazionale dalle sezioni di l’Oreal alle giovani ricercatrici nei diversi paesi. Dal 1998 a oggi sono state sostenute nel loro percorso di carriera ben 2.250 ricercatrici in 110 Paesi.

L’Oréal Italia, con la collaborazione della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, ha istituito nell’ottobre 2002 il premio “L’Oréal Italia Per le Donne e la Scienza” che, ad oggi, ha premiato ben 65 giovani ricercatrici con una borsa di studio utile a proseguire le loro attività e la loro carriera professionale.

Nell’edizione 2016 il programma italiano prevede l’assegnazione di 5 nuove borse di studio e il passaggio dell’assegno da 15 mila a 20 mila euro, testimoniando la volontà di sostenere le attività di ricerca dei giovani nei diversi istituti in cui stanno già lavorando.

Il bando e il regolamento per l’ammissione sono disponibili sul sito www.loreal.it, le candidature saranno chiuse il 19 gennaio 2016.

A chi si domanda perché istituire un premio “rosa”, la risposta viene fornita direttamente dal dipartimento di statistica dell’Unesco: nel 2014 solo il 30% dei ricercatori è donna. Il mondo della scienza ha bisogno delle donne e tutte le giovani che vogliono avvicinarsi al mondo della ricerca hanno bisogno di supporto per intraprendere con successo una carriera che ancora, sebbene siamo nel 2015, sembra riservata ai soli uomini.

La Giuria che selezionerà le migliori candidate italiane è presieduta dal Professor Umberto Veronesi ed è composta da:

– Enrico Alleva etologo, Direttore del reparto di Neuroscienze comportamentali all’Istituto Superiore di Sanità;

– Mauro Anselmino, Professore di Fisica Teorica dell’Università degli Studi di Torino;

– Mauro Ceruti, Professore Ordinario di Logica e Filosofia della Scienza presso l’Università IULM;

– Maria Benedetta Donati, Coordinatore Scientifico Laboratori di Ricerca dell’Università Cattolica di Campobasso;

– Marcella Motta, Professore di Fisiologia e membro effettivo dell’Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere;

– Cristina Emanuel, Direttore Scientifico L’Oréal Italia.

 

Sul sito For woman in science sono disponibili tutti i dettagli http://www.fwis.fr/en/home

 

 

 

 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi