Pubblicato nuovo bando ESA BIC Lazio

Rivoluzionare il nostro modo di vivere, questo il titolo dell’ultimo bando ESA BIC Lazio dedicato ad aspiranti imprenditori e start-up digitali

esa

Smart cities, sicurezza sociale e virtuale, energia, agricoltura, educazione e salute. Questi i temi che ESA premierà con 15.000  per lo sviluppo di 50 imprese digitali di nuova concezione. Non solo, le idee progettuali dovranno prevedere l’utilizzo degli “earth observation data” – dati relativi le osservazioni terrestri – che possono risolvere le sfide sociali ed economiche dell’Europa. Gli EO data, così come abbreviati da ESA e in tutto il mondo, rendono conto delle caratteristiche chimiche, fisiche e biologiche della Terra, rilevate in remoto da rilevatori controllati dall’uomo. La particolarità di questi dati è lo sguardo di insieme che possono offrire del nostro Globo, che integrata agli studi e alle ricerche sviluppate dall’essere umano, porterebbero ad avvicinarci molto alla comprensione globale del Sistema in cui la nostra Terra si trova inserita.

Inquinamento, cambiamenti climatici, maree e osservazioni meteo sono considerate le grandi sfide da vincere, per salvaguardare il Pianeta e creare opportunità di sviluppo economico per i Paesi europei.

Il premio, assegnato tramite voucher, prevede anche un periodo di preincubazione della start-up di tre mesi presso il centro ESA BIC locale (Spazio Attivo Roma Tecnopolo di BIC Lazio), per affinare l’idea progettuale, da mettere in pratica anche grazie al supporto dei voucher assegnati. Dopo questo periodo di studio e approfondimento del business plan delle idee selezionate, i vincitori potranno candidare il proprio progetto alla successiva fase di incubazione all’interno di uno degli ESA BIC della rete.

Al bando, aperto fino al 19 giugno prossimo, possono partecipare aspiranti imprenditori – studenti, ricercatori, makers digitali, data scientists e altri facenti parte di questa categoria – e anche imprese in fase di start-up, che abbiano al massimo 4 anni di vita. Nel caso di un gruppo di aspiranti imprenditori, al suo interno questo deve prevedere la partecipazione di almeno un “legal partner”, un’entità giuridica riconosciuta, che ne faccia da mentore.

Scopo delle idee che verranno valutate deve essere lo sviluppo di nuove opportunità di crescita per l’Europa, tramite l’utilizzo

Sui siti di ESA e BIC Lazio le informazioni necessarie per l’invio delle candidature, che dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 del 19 giugno 2016.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi