Raggiunto il goal del crowdfunding: gNe fa bene all’Italia

Il futuro è di tutti. E un po’ lo è anche grazie a Giornalisti Nell’Erba e a i tanti donatori che hanno contribuito al raggiungimento del goal del crowdfunding sulla piattaforma di TIM WithYouWeDo.

Il progetto WorldWarmWar.climatechange, tema della giornata nazionale di GNE2016, selezionato tra le 12 proposte che fanno bene all’Italia, è stato premiato anche dal numero stesso dei donatori: 135, il più alto tra i progetti in gara.

Piazza_San_Pietro

L’’avventura, durata 4 mesi e mezzo, ha visto un crescendo di attenzione nei confronti di Giornalisti Nell’Erba e delle sue iniziative, con una spinta iperbolica dopo il 27 maggio, data della concretizzazione degli sforzi.

Strizza di non farcela? Tanta. Soprattutto perché la Giornata Nazionale, oggetto del crowdfunding, è stata prima della fine della raccolta fondi stessa.

Invece, una nuova sorpresa: la maggior parte delle donazioni è arrivata a ridosso della data fatidica e anche dopo. Segno che tanti partecipanti – non solo fisicamente presenti, ma anche virtuali, quelli che ci hanno seguito online per tutti questi mesi – hanno voluto premiare l’impegno di gNe a coinvolgere giovani e giovanissimi, insieme a ricercatori, comunicatori, imprenditori, giornalisti, amici e docenti, in oltre 40 eventi (in un unico giorno) su cambiamenti climatici, ambiente, economia circolare, biodiversità.

Chi se lo fosse perso lo potrà rivivere grazie ai servizi realizzati da gNeLab, il team di senior (rigorosamente under 30), e alle tante foto.

#WorldWarmWar.climatechange è stato un evento inserito nel palinsesto di quelli che anticipano la Notte europea dei Ricercatori, e lo sguardo è già rivolto al futuro. Infatti, proprio in occasione della Settimana della Scienza che culminerà con #ERN16, Giornalisti Nell’’Erba sarà nuovamente presente, oltre che con una troupe di giovanissimi che ne darà notizie direttamente dalla testata giornalistinellerba.it per tutta la kermesse, anche con un corso su “Dati e Mappe”. Un corso, tenuto da ricercatori di ESA, ENEA, INFN e giornalisti, per far sì che i dati raccolti dalla Scienza riescano a “raccontare storie” anche a chi di scienza non ne mastica.

Restate quindi sintonizzati su Giornalisti Nell’’erba perché tanti sono i nuovi progetti che stiamo mettendo in cantiere e che, non lo diciamo noi ma tutti i nostri supporter, fanno bene all’’Italia.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print