Al via i primi eventi: la Settimana della Scienza prende vita!

Ai posti di blocco e via! Scatta la Settimana della Scienza, anticipazione, come ogni anno, della Notte Europea dei Ricercatori 2016 organizzata e realizzata da Frascati Scienza e dai suoi partner illustri in tutta Italia ed Europa. Dal CERN di Ginevra all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata; dal Parco Area della Scienza dell’Università di Parma al Parco Tecnologico e Scientifico di Pula: tutta la Penisola pronta per inneggiare al “Made in Science”, alla buona filiera della scienza, che migliora e sconvolge quotidianamente le nostre vite, grazie alla passione e determinazione dei ricercatori.

26

Dopo il successo della House of Science allestita il 24 settembre presso l’ex cartiera latina di Roma continuiamo il tour virtuale e reale della casa della scienza: 4 stanze di uso comune, che racchiudono i segreti, le conquiste e gli interrogativi della scienza. Soffitta, giardino, cucina e stanza dei giochi ci mostrano quanto la scienza e la ricerca siano vicine alle vite di tutti quanti.

Da oggi fino al 30 settembre la ricerca in tutte le discipline sarà protagonista di eventi, mostre, convegni, laboratori che coinvolgeranno il grande pubblico nei modi più diversi e “pazzi”.

Sono stati organizzati appuntamenti nelle diverse sedi dei partner, durante tutta la giornata, per i pubblici di tutte le età e livello di conoscenza. Dalle scuole alle famiglie; dagli addetti ai lavori ai semplici curiosi.

Ecco alcuni degli eventi più curiosi proposti per oggi, 26 settembre, giornata da trascorrere in soffitta, tutti insieme! Per il programma completo puoi consultare la pagina http://www.frascatiscienza.it/pagine/notte-europea-dei-ricercatori-2016/programma/ e prenotare la tua partecipazione, come sempre gratuita!

Astrogarden RomaTre

Astrogarden: Terra chiama Sole – Il Sole come non lo avete mai visto! Attraverso i potenti telescopi del Dipartimento di Fisica e sotto la guida dei ricercatori di Roma Tre, con l’aiuto del Mappamondo Orientato si potranno sperimentare le condizioni di illuminazione della Terra.

Complesso Universitario di Monserrato – evento dedicato alle scuole

Volo con poco: la fisica delle macchine volanti – Quali sono le basi fisiche del funzionamento delle macchine volanti? Lo scopriremo attraverso il racconto dei tentativi di differenti personalità storiche della scienza e della tecnica, che si sono cimentati nella progettazione, realizzazione e utilizzo di prototipi di macchine per il volo umano. La storia del successo del Flyer I dei fratelli Wright ci condurrà alla deduzione delle leggi e delle grandezze fisiche coinvolte nel fenomeno del volo. L’attività sarà animata con esperimenti, dimostrazioni e materiale multimediale.

Mura del Valadier, Frascati – evento dedicato a un pubblico dai 16 anni

Dati e mappe: la scienza spiega, il giornalista racconta – Mini corso di lettura, interpretazione e “traduzione” di dati e mappe. I ricercatori di INFN, ENEA, NAIS accompagneranno giornalisti e pubblico in un viaggio nel mondo dei dati: dove trovare i materiali, come approcciarsi alla loro lettura. Con il supporto di una giornalista scientifica, Cristiana Pulcinelli, sarà più facile capire come far raccontare una storia a questi dati.

Il workshop è accreditato dall’Ordine dei Giornalisti e valido per 3 cfp (prenotazione per giornalisti sulla piattaforma Sigefr).

Museo per la Storia dell’Università, Pavia – evento per tutti

Morbido planetario – Un evento di osservazione della volta celeste all’interno del planetario gonfiabile di INFN di Pavia. Un accogliente e morbido luogo dove potersi sentire parte integrante dell’Universo che ci circonda, anche se virtualmente!

SaperMercato (mercato coperto di Frascati) – evento per tutti

Mostriamo il Cosmo! – Una mostra tutta dedicata all’astronomia e alle ultime scoperte del nostro Universo realizzata e creata esclusivamente dai ragazzi che hanno frequentato la scuola di astronomia “COSMOSCUOLA”, presso l’Osservatorio Astronomico di Roma nel 2015 e 2016.

Satelliti, cartelloni, proiezioni e strumentazioni particolari, tutti nati dal genio e dalla fantasia di questi ragazzi allestiranno una parte del Sapermercato a Frascati. Vi aspettiamo tutti per viaggiare nel Cosmo sotto la guida esperta dei cosmostudenti dell’Osservatorio!

La fisica dell’Universo: esperimenti in soffitta – Perché la luce del sole è gialla? Come mai la bussola punta a nord? Perché la Luna gira intorno alla Terra, la Terra gira intorno al Sole e il Sole intorno al centro della Via lattea? Cos’è e come funziona un buco nero? Partendo da domande che nel corso della vita ci siamo posti almeno una volta tutti, cercheremo di capire come è fatto l’Universo che ci ospita, quali sono le leggi che lo governano e mostreremo come in realtà sia possibile spiegare facilmente il comportamento di oggetti lontani miliardi di anni luce da noi. Con l’aiuto di un fisico e un astrofisico, in pochi minuti potremo capire cos’è la luce, come nasce un arcobaleno, perché molti oggetti nell’Universo ruotano intorno ad altri oggetti, e rispondere a molte altre curiosità, scoprendo che poi è tutto molto più comprensibile di quanto si pensi.

Astro Jukebox – Serata all’insegna del juke-box! Una chiacchierata informale con gli astronomi dell’INAF in stile juke-box e gestita unicamente dal pubblico che sarà protagonista con le sue domande. Dagli esopianeti alle onde gravitazionali, dai buchi neri fino agli alieni, gli astronomi saranno pronti a rispondere e spiegare tutti i misteri del nostro Universo!

Dove sono tutti quanti? – Presentazione di Amedeo Balbi accompagnata dalle divertenti vignette di Andy Ventura. “Siamo soli nell’Universo?” è una domanda che lascia un senso di vertigine a chiunque. Amedeo Balbi, nato all’alba degli anni ’70, se la pone da quando era bambino. All’epoca erano tanti gli stimoli che potevano suscitare questo genere di curiosità in una mente giovane ed entusiasta: il ricordo recente della corsa allo spazio culminata con lo sbarco sulla Luna nel 1969, ma anche la serie Spazio 1999 del ’76, Guerre stellari del ’77, Goldrake del ’78. Oggi, a distanza di quarant’anni, Balbi è un astrofisico e quando ammira il cielo stellato con stupore immutato, si pone sempre la medesima domanda. Che cosa potrebbe dire a quel ragazzino degli anni ’70 per non deluderlo?

 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print