Anche l’Università di Sassari alla notte europea dei ricercatori

L’Università degli Studi di Sassari ha conquistato la sua identità giuridica nel 1617, dopo che il re Filippo III concesse lo statuto di Università. È stata la prima università della Sardegna.

università-sassari

Fiore all’occhiello dell’Università di Sassari è il Centro di eccellenza per lo sviluppo della ricerca biotecnologica e per lo studio della biodiversità della Sardegna e dell’area mediterranea. È attivo, inoltre, un database anagrafe ricerca, ossia un sistema di raccolta che comprende l’elenco dei ricercatori in attività con tutti i loro dati e l’elenco dei temi delle ricerche condotte, delle pubblicazioni e delle conferenze.

Nell’anno Accademico 2012/2013 si è registrata una popolazione studentesca di 14 237 studenti iscritti. I laureati mediamente all’anno sono 2 200

“Ricerca d’autore: capire il mondo tra passato e futuro”. Per la Notte europea dei ricercatori l’Università di Sassari propone più di 20 eventi nel segno della “Ricerca d’autore: capire il mondo tra passato e futuro”, un percorso multidisciplinare oltre i luoghi comuni tra vecchie superstizioni e nuove tecnologie per la salute, con un occhio alla biodiversità e al turismo in un’ottica interattiva.

Per visionare tutti gli eventi clicca qui

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi