Arriva la Notte Europea dei Ricercatori 2016: Made in Science in 30 città italiane

È tutto pronto per festeggiare la notte dedicata, in tutta Europa, ai protagonisti delle discipline più disparate insegnate e studiate in tutto il Mondo: i ricercatori. Sono scienziati, archeologi, letterati, studiosi di ogni “cosa” che circonda l’uomo e scopritori di nuovi orizzonti, inventori di futuro. Il significato del tema dell’edizione 2016 – Made in Science – è proprio questo: conoscere e incontrare chi la filiera della conoscenza la applica ogni giorno, per trovare nuove strade, nuove risposte e affascinanti soluzioni per le vite di tutti quanti.

notte

Cosa sarebbe un ricercatore di oggi, senza le scoperte e le conquiste del passato? E come si svilupperanno le ricerche attuali nel futuro? Conoscere e capire le vite e le menti di questi uomini e donne appassionati e determinati, può aiutarci ad apprezzare le conquiste vicine e lontane nel tempo, che hanno alleggerito le nostre vite, a volte anche se non possiamo comprenderlo fino in fondo.

Questo, in pillole, il tour della Penisola e alcuni degli appuntamenti imperdibili di questa Notte 2016 organizzata da Frascati Scienza, all’insegna dell’eccellenza italiana nella ricerca.

Ad Ancona e presso Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale presentano un evento incredibile: Suonare a distanza sul filo della fibra ottica. Possono dei musicisti separati da 300 km di distanza, suonare insieme abbattendo i confini geografici?

A Cagliari invece si medita su L’esistenza degli dei. Esiste qualcosa, qualcuno oltre a noi nell’Universo? Anche la scienza si pone queste domande. Tramite la Teoria della Relatività Generale di Einstein, che potrebbe spiegare il fenomeno della dilatazione temporale, e il Principio Copernicano potremmo scoprire l’esistenza di viaggiatori nomadi, che possono piegare spazio e tempo al loro volere.

Oppure potremmo provare a studiare La fisica di Star Wars. Un evento unico nel suo genere proposto dalla sede dei LNS-INFN nel Porto di Catania.

Se poi abbiamo voglia di scoprire come allestire un laboratorio tascabile, SuperSmartPhone: misuriamo il mondo con il telefonino è l’appuntamento al quale non possiamo mancare. A Monserrato, presso il Complesso Universitario, gli scienziati insegneranno come utilizzare tutti gli strumenti che i nostri cellulari di ultima generazione ci offrono, NottEuropea_timbriin modo utile e divertente.

C’è chi invece è davvero uno scienziato pazzo! Toledo di notte: fisici underground ovvero come i fisici della Federico II di Napoli, che hanno dato appuntamento al pubblico alla metro Toledo della linea1 di Napoli, ci faranno scoprire il telescopio sotterraneo nascosto in questa fermata, che può rivelare raggi cosmici. Oppure come i ricercatori-cuochi dell’Università di Pavia, che nell’evento Cotto e scienziato dimostreranno presso la Cupola Arnaboldi, quanto scienza e cucina siano vicine e viaggino a braccetto.

A Bari in Raccontare la fisica sotto le stelle nella suggestiva terrazza del Fortino di Sant’Antonio Abate i ricercatori di INFN e del Dipartimento di Fisica dell’Università di Bari saranno impegnati nella narrazione della fisica e della ricerca e accompagnati dalla proiezione di immagini e filmati. A Carbonia ci sarà l’Open day Sotacarbo, a Caserta nella splendida cornice della reggia Spettri a Corte, a Ferrara Fisici Senza Frontiere, a Firenze porte aperte all’INFN con MADE IN INFN, a Genova aperitivi scientifici in pub della città e una caccia alle onde gravitazionali con Cacciatori di onde gravitazionali.

A Lecce si terrà un percorso guidato e animato da ricercatori dell’INFN per spaziare dalla fisica delle interazioni fondamentali all”astrofisica, puntando l’attenzione sulle attività di ricerca svolte presso la locale Sezione INFN. A Milano si terrà Extreme. Alla ricerca delle particellela mostra insieme ai ricercatori che hanno lavorato al CERN e nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN.

A Palermo si terrà Diritti alla meta. La ricerca giuridica al servizio della società, a Parma si svolgeranno  più di 100 eventi, da mattina a notte, divisi in 4 poli, con docenti, ricercatori, dottorandi, assegnisti e studenti a fare da guida. A Sassari con l’evento Capiamo il mondo: esperimenti di chimica e chimica farmaceutica scopriremo che la chimica è ovunque: ogni giorno la “tocchiamo” con mano, ne vediamo gli effetti positivi o negativi che siano. La chimica e la chimica farmaceutica nei loro aspetti più vicini alla quotidianeità di tutti noi. A Trieste presso la Sala Baalen si terrà Interazioni. Vedere l’invisibile.

E poi tantissimi appuntamenti tra Roma e Frascati, dove avverrà il clou finale della Notte Europea dei Ricercatori, come ogni anno. Visite guidate e open-lab in tutti gli enti di ricerca partner della manifestazione, che anche per questa edizione aprono le porte a studenti, famiglie, curiosi, appassionati di tutte le età, per addentrarsi da vicino nei meandri della scienza e vedere da vicino il lavoro del ricercatore.

Il SaperMercato si conferma come location ideale per le attività dedicate a ragazzi, famiglie e giovani. Tra gli appuntamenti consigliati, a partire dal pomeriggio: Da grande farò l’archeologo; Trivia Night: il grande gioco della Notte dei Ricercatori e Scienziati squilibrati: l’utilità dell’inutilità scientifica. Segnaliamo inoltre che alle 11:30 con  In diretta con la missione Rosetta si terrà la diretta streaming del Crash di Rosetta che dopo anni di onorato servizio terminerà la sua danza intorno alla cometa 67/P.

Alle Mura del Valadier invece verrà ricostruita la Casa della Scienza che abbiamo già visto durante l’evento di lancio del 24 settembre. E nella giornata del 30 cli sarà un pieno di eventi. Si passa dal laboratorio di coding Space Explorer –Impariamo a Pilotare un RazzoOcchio al reperto!CERN Control Centre – Collegamento con il CERN di GinevraUna ricerca “passo dopo passo”Comics & Science: Archimede infinito – Il Codice perduto e ritrovatoThe Sound of Science – La scienza della voceScience Party – La Febbre del venerdì sera. Ma sono davvero tanti gli eventi in programma, 

Ce n’è davvero per tutti i gusti, le età e i livelli di conoscenza e di approfondimento delle discipline che partecipano a questa undicesima edizione della Notte Europea dei Ricercatori.

Vi aspettiamo anche oggi, per costruire insieme la filiera della conoscenza e festeggiare i ricercatori di tutta Italia!

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi