Frascati chiama Harvard: evento esclusivo per la Notte Europea dei Ricercatori 2016

Made in Science: fatti di scienza. Grazie all’esoscheletro creato da alcuni ricercatori di Harvard, tra i quali spicca l’italiano Fausto Panizzolo – 33 anni di Padova, il tema della Notte Europea dei Ricercatori 2016 diventa reale e tangibile.

Esatto! c’è chi, a breve, potrà dire di essere letteralmente fatto – costruito – di scienza. Parliamo di persone cono difficoltà motorie oppure lavoratori che mobilitano carichi pesanti manualmente.

Scenari apocalittici che vedono cyborg conquistare il mondo come nel film Terminator? La discussione sui passi da gigante compiuti dall’ingegneria biomedica e dalla neurofisiologia servirà proprio a questo: sfatare inutili miti sul prossimo conquistatore del pianeta Terra. Poter migliorare la vita di tutti i giorni è la missione dei ricercatori e l’esoscheletro studiato e realizzato dall’Università di Harvard è la dimostrazione che con grande dedizione, applicazione e con alle spalle le conoscenze e i dati acquisiti da scienziati di tutto il Globo rispetto al collegamento neuronale cervello-movimento, si possono raggiungere risultati sorprendenti, anche per chi nella scienza crede davvero fino in fondo.

Quella di Fausto Panizzolo e dei suoi colleghi è una conquista che potrà rendere più semplice gesti quotidiani come il camminare, il lavorare in condizioni fisiche estreme, alzare un braccio per bere o mangiare. E la presenza di uno scienziato italiano nel team di una delle migliori università di sempre, non può che rendere i suoi connazionali orgogliosi e conferma ancora una volta – ormai davvero non ce n’è più bisogno! – quanto l’Italia sia primatista mondiale nel campo della ricerca scientifica applicata.

ExoSuit, così si chiama la tuta-robot che Panizzolo ha messo a punto con lo staff di Harvard. Si indossa come un paio di pantaloni e si connette direttamente con il cervello umano intuendone i movimenti e assecondadoli. In pratica, ad esempio, persone con problemi motori di astenia (mancanza di forza nei movimenti muscolari) potrebbero ricominciare a tenere in mano un libro, salire una scala, portare il bicchiere alla bocca, lavarsi i denti.

La fanta-scienza si avvicina “passo dopo passo”, per citare il titolo della conferenza in diretta dalle Mura del Valadier a Frascati il 30 settembre alle ore 19.30.

7b76d5ae-1b46-11e5-8694-6806f55cfc9e

Questo appuntamento imperdibile con la scienza del futuro – non troppo lontano – vedrà in collegamento dagli States l’ingegnere biomedico Fausto Panizzolo e Andrea Mazzucchi, collegato dall’università della Pennsylvania. Andrea Mazzocchi lavora sulla linguistica computazionale, ovvero quelle ricerche che oggi permettono a gli smartphone di capire quello che gli chiediamo e domani di avere i nostri assistenti personali con cui interagire.

Moderano Giovanni Mazzitelli presidente di Frascati Scienza e Carlo Mancini che ci racconterà anche come si possono approfondire alcuni temi attraverso FISICAST – il podcast di Fisica promosso da Frascati Scienza.

CLICCA QUI PER PRENOTARTI ALL’EVENTO

Insieme discuteranno dell’importanza della ricerca e della filiera della conoscenza come bagaglio di esperienze, progetti, risorse umane e intellettuali, che creano valore aggiunto e know-how per un futuro quotidiano sempre più confortevole, agile e sostenibile.

 

 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi