La Casa della Scienza – La Scienza in Casa

INIZIA IL COUNTDOWN PER L’11° EDIZIONE DELLA

NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI

Ex Cartiera Latina, Roma – 24 settembre 2016 – ore 16:00

Con il taglio del nastro di “LA CASA DELLA SCIENZA – LA SCIENZA IN CASA” l’Associazione Frascati Scienza capofila del progetto europeo “Made in Science”, con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio dà inizio alle attività che si svolgeranno nel corso dell’ultima settimana di settembre e che termineranno nella ormai tanto attesa Notte Europea dei Ricercatori.

“La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” sarà inaugurata all’interno del parco dell’Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica 42, alle ore 16:00.

La sfida di dare vita alla Casa della Scienza, lanciata lo scorso anno dall’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Regione Lazio, Lidia Ravera, è stata raccolta dall’Associazione Frascati Scienza che in collaborazione e con il contributo dello stesso Assessorato ha dato vita al progetto “La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” per dimostrare a tutti noi quanta scienza ci sia nella vita di tutti i giorni.

Siamo contenti che l’idea di una Casa della Scienza lanciata un anno fa sia diventata realtà. La scienza in casa è una iniziativa importante che diventerà itinerante nel Lazio nelle scuole del territorio – dichiara Lidia Ravera Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Regione Lazio – Bisogna dare continuità a progetti del genere che uniscono scienza, cultura, e didattica”.

Nel parco dell’Ex Cartiera Latina, spazio polifunzionale realizzato recuperando le aree in cui un tempo sorgeva uno dei più grandi stabilimenti di produzione di carta, verrà allestita una piccola casa in carta e cartone piena di scienza: una cucina, una camera dei bambini, una soffitta e un giardino saranno i luoghi dove tutti potranno partecipare ad attività scientifiche che dimostrano e spiegano quanto la scienza faccia parte del quotidiano.

Il percorso all’interno della casa, guidato dagli organizzatori della Notte, inizierà con una visita in cucina per capire quante cose accadono mentre prepariamo o conserviamo i nostri cibi, proseguirà nella camera dei bambini per scoprire le leggi fisiche alla base di molti giocattoli e ci porterà in soffitta ad osservare con il telescopio la stella che scalda il nostro pianeta. Ultima tappa, il giardino dove si potrà conoscere da vicino la biodiversità nascosta nel verde delle nostre case. All’interno di ciascuna stanza le persone vivranno delle brevi esperienze scientifiche che permetteranno loro di guardare con occhi nuovi quello che accade ogni giorno nei nostri gesti quotidiani.

L’iniziativa fa parte degli eventi lancio della Notte Europea dei Ricercatori programmata per il 30 settembre 2016 accompagnata dagli innumerevoli appuntamenti della Settimana della Scienza (24 – 29 settembre).

Il tema di “La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” guiderà la Settimana della Scienza organizzata a Frascati dall’Associazione “Frascati Scienza” che, dal 26 al 29 settembre, proporrà attività, laboratori e spettacoli a tema per le scolaresche e le famiglie dedicate ad ognuno dei 4 argomenti della Casa: chimica, fisica, astronomia e biologia.

Il 30 settembre poi la Casa allestita per intero all’interno delle Mura Valadier a Frascati in occasione della Notte Europea dei Ricercatori, sarà ampliata sia negli spazi che nel numero di attività così da consentire un maggior numero di esperienze scientifiche.

La scienza è più vicina a ognuno di noi di quanto pensiamo e con l’evento “La Casa della Scienza” Frascati Scienza in collaborazione con la Regione Lazio intende proprio mettere in luce questo stretto legame tra la ricerca e la vita di tutti i giorni. Per questo “La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” è stata realizzata in dimensioni e con materiali facilmente trasportabili. Un contenitore di scienza, in scala 1:1, flessibile, adattabile e trasportabile dovunque. Pronto per viaggiare e far viaggiare la conoscIenza, durante l’anno scolastico appena iniziato, anche nelle scuole superiori di alcuni comuni laziali dove verranno proposte molte delle attività già sold out a soli tre giorni dalla apertura delle prenotazioni per la Notte.

Per il programma completo della Settimana della Scienza e della Notte Europea dei Ricercatori: http://www.frascatiscienza.it

La Notte Europea dei Ricercatori è un progetto promosso dalla Commissione Europea.

Il progetto coordinato da Frascati Scienza è realizzato in collaborazione con Regione Lazio, il Comune di Frascati, ASI, CNR, ENEA, ESA-ESRIN, INAF, INFN, INGV, ISS, CINECA, GARR, ISPRA, CREA, Sardegna Ricerche, con Sapienza Università di Roma, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Università degli Studi Roma Tre, Università LUMSA di Roma e Palermo, Università di Cagliari, Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Università di Parma, Università Politecnica delle Marche, Università di Sassari, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

L’evento vede la partecipazione di Accatagliato, Associazione Arte e Scienza, Associazione Culturale Chi Sarà di Scena, Associazione Eta Carinae, Associazione ScienzImpresa, Associazione Speak Science, Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), Associazione Tuscolana Amici di Frascati, Astronomitaly – La Rete del Turismo Astronomico, Dinosauri in Carne e Ossa, Engenie software innovation, Engineering, Explora il Museo dei Bambini di Roma, GEA, G.Eco, Giornalisti Nell’Erba, Gruppo Astrofili Monti Lepini (Osservatorio di Gorga), Libreitalia, RES Castelli Romani, L.U.D.I.S, Museo Tuscolano delle Scuderie Aldobrandini, Native, Quaelab, Science4Biz, Sotacarbo, STS Multiservizi, Tecnoscienza.it srl.

Con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della Regione Lazio, della Città Metropolitana di Roma Capitale, della Regione Campania, di Roma Capitale, del Comune di Monte Porzio Catone e del Parco Regionale dei Castelli Romani, Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini, Comune di Monte Porzio Catone, Comune di Napoli, Comune di Bari, Comune di Trieste, Comune di Cagliari, Comune di Gorga, Comune di Pavia.

Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito della call MSCA-NIGHT-2016/2017 (Grant Agreement No. 722952)

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print