Notte Europea dei Ricercatori 2016: Anche GARR partecipa alla manifestazione

Consortium GARR progetta infrastrutture di rete per favorire lo scambio di dati e la cooperazione tra enti di ricerca e all’interno di tutta la comunità scientifica italiana.

È partner della Notte Europea dei Ricercatori 2016 insieme con i suoi soci fondatori: CNR, ENEA, Fondazione CRUI e INFN e contribuisce alla comunicazione e sinergia nell’ambito della ricerca italiana con la sua nuova rete GARR-X diffusa su tutto il territorio nazionale in modo capillare e basata sulle più avanzate tecnologie ottiche di trasporto, che rendono possibili le smart grid, la telemedicina, le piattaforme di e-learning, la radioastronomia.

lola_musica

Seguire i percorsi e progetti di ricerca nell’ambito della comunicazione ad alta velocità e del trasporto dei dati del Consortium GARR, è come attraversare la storia dell’information technology dai suoi primi passi a oggi. Per questo gli eventi organizzati dal GARR durante la Notte Europea dei Ricercatori 2016 sono un ottimo modo per il grande pubblico, per comprendere quanto la filiera della conoscenza sia fondamentale per continuare a migliorare le nostre vite quotidiane, preservando ciò che ci circonda e producendo innovazione.

L’evento, Viaggio nella storia di internet, racconta le tappe più significative della storia di Internet e del web: dalla nascita di Arpanet nel 1969, alla prima mail; dall’invenzione del www di Tim Berners-Lee al CERN nel ’91, fino ai social network e alle più recenti innovazioni in ambito tecnologico. Una storia che ha visto la rete della ricerca GARR sempre protagonista. Una rete che ha saputo anticipare le esigenze della propria comunità di utenti trovando soluzioni innovative. Conoscere la storia per comprendere il mondo digitale in cui viviamo: “Program or to be programmed”? Essere spettatori o protagonisti della tecnologia? Questo è il problema!

L’ evento dal titolo Suonare a distanza su filo della fibra ottica mostra come musicisti distanti 300 km siano in grado di suonare insieme abbattendo i confini geografici. Ancona e Cassino diventano per una notte un unico grande palcoscenico, per uno spettacolo musicale che unisce arte e alta tecnologia. Tutto questo è reso possibile dalla potenza della banda ultralarga della rete della ricerca e dell’istruzione GARR, che collega l’Università Politecnica delle Marche e l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale.

L’esibizione sfrutta un’innovazione tecnologica tutta italiana, nata dalla collaborazione tra GARR e il Conservatorio Tartini di Trieste, che già da alcuni anni consente sperimentazioni e nuovi modi di concepire le performance artistiche dal vivo. Si chiama LoLa, ovvero Low Latency, cioè basso ritardo nella trasmissione audio-video ed è un sistema che permette lo scambio ad altissima risoluzione in tempo reale, sfruttando il collegamento in fibra ottica. Tecnologia al servizio della creatività, quando la ricerca multidisciplinare diventa anche spettacolare.

Clicca qui per vedere tutti gli eventi organizzati da GARR 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi