Tito il dinosauro ospite alla Notte Europea dei Ricercatori

 

Chi non vorrebbe conoscere un dinosauro in carne ed ossa? E se fosse anche italiano doc, vissuto e ritrovato nel bel paese?

Durante la Settimana della Scienza e la Notte Europea dei Ricercatori avremo il piacere di conoscere la storia del primo sauropode ritrovato sui Monti Prenestini, a meno di 50 chilometri da Roma e di vederne la ricostruzione in scala 1:1!

14449047_783814395055189_4546371943735828176_n

Il 19 aprile scorso la sensazionale scoperta: per la prima volta vengono rinvenuti resti fossili di un esemplare appartenente alla famiglia dei Titanosauri, vissuto circa 112 milioni di anni fa. Un “classico” dinosauro dal collo lungo, quei grandi erbivori che si vedono nei film o nei libri per i bambini e che danno vita all’immaginario su questi antichi rettili.

I ricercatori hanno scelto il nome di Tito per questo dinosauro perchè ricorda sia il nome della famiglia, i Titanosauri appunto, e anche in onore dell’imperatore Tito, data la vicinanza del sito con la capitale Italiana.

In Italia si erano sempre trovati resti di dinosauri più piccoli, tutti bipedi; questo è il primo sauropode, che camminava su quattro zampe e di grandi dimensioni (Tito era un “cucciolone” di 6 metri di lunghezza), dando nuove indicazioni anche per la ricostruzione della paleogeografia del nostro paese. Molto probabilmente la nostra penisola era fatta da una catena di piattaforme più ampie del previsto, che consentivano il passaggio di dinosauri e altri animali terrestri tra Africa ed Europa attraverso il Mare di Tetide, antenato del Mediterraneo. Questo spiegherebbe anche la grande varietà di specie di dinosauri ritrovati unicamente in Italia, perché evolutisi in parziale isolamento, oppure semplicemente in ambienti diversi dai grandi spazi continentali.

Avventurosa anche la storia della scoperta del dinosauro che inizia con la costruzione di un muretto a secco con i massi provenienti da una parete rocciosa tra i comuni di Cave e Rocca di Cave, presso Palestrina e passa per amici curiosi e arriva al paleontologo Cristiano dal Sasso grazie ai famosi “sette gradi di separazione” che collegano le persone in ogni angolo del mondo.

Per scoprire tutta la storia di Tito appuntamento alle Mura del Valadier a Frascati, e conoscere un pezzo di storia della nostra penisola risalente a 112 milioni di anni fa!

Da lunedì 26 fino al 30 settembre abbiamo riservato per le scuole dei percorsi guidati a Tito: per prenotare la visita cerca Tito negli eventi riservati alle scuole.

Per i docenti e gli addetti ai lavori, giovedì 29 settembre, il prof. Tassos Kotsakis, paleontologo e docente dell’Università di Roma Tre il percorso che ha portato a questo ritrovamento e perchè questa è una scoperta epocale. Per prenotarsi http://www.frascatiscienza.it/pagine/notte-europea-dei-ricercatori-2016/programma/?evs=1416&bytarget=&bycategory=&bytown=&byday=&byorgs=625

 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print