Vuoi riempire il weekend con lo Spazio? Partecipa a SpaceUp Milan

L’evento si terrà il 5 e il 6 Novembre 2016 presso il Politecnico di Milano – campus Bovisa. Frascati Scienza è media partner della manifestazione

Schermata 2016-11-02 alle 10.33.27

SpaceUp Milan, convegno non-convenzionale di astronomia, astrofisica, ingegneria aerospaziale e tematiche connesse allo spazio approda al Politecnico di Milano il 5-6 Novembre 2016. Organizzato da giovani lombardi esperti del settore spazio e della comunicazione scientifica, richiama in città ospiti e partecipanti da tutta Europa. Questo evento riprende un format internazionale in cui tutti gli iscritti sono invitati a portare il proprio contributo con un intervento da condividere con gli altri. Con il patrocinio del Comune di Milano, ESA, ASI e INAF, tra gli altri, oltre a molteplici sponsor e media partner.

SpaceUp è una “non-conferenza” il cui scopo è radunare persone con un particolare interesse per argomenti connessi all’astronomia, all’astrofisica e ai viaggi spaziali. È aperto a tutti, dagli esperti che lavorano nel settore, come scienziati e ingegneri, a giornalisti, artisti, insegnanti, studenti o semplici amanti di queste tematiche. Questa serie di conferenze ha inoltre un respiro internazionale in quanto coinvolge giovani e appassionati provenienti da ogni parte del globo, sin dalla prima edizione di San Diego nel 2010. Una non-conferenza è un evento auto-organizzato, in cui gli argomenti, il programma e la struttura stessa vengono decisi dai partecipanti durante l’evento. Una non-conferenza non ha spettatori, ma solo partecipanti. Per raggiungere questo obiettivo, si è deciso di strutturare la non-conferenza con sessioni parallele durante le quali gli argomenti vengono proposti quasi in tempo reale. È possibile prenotare uno spazio con Talk da 5 minuti, chiamati T-5, che fungono essenzialmente da traino per la discussione.

Per SpaceUp Milan sono stati inoltre invitati ospiti illustri della scena spaziale, come Livia Visai (Università di Pavia), Christos Kypraios (Max Planck Institute for Comparative Public Law and International Law in Heidelberg), Laura Zanardini (Columbus module Flight Director), Francesco Topputo (Politecnico di Milano), Stefano Covino (Istituto Nazionale di Astrofisica) e Carol Anderson (Deputy General Counsel di Gulf Air).

SpaceUp Milan sarà il secondo evento organizzato in Italia, a seguito del grande successo di SpaceUp Rome, tenutosi nel 2015 al dipartimento di Ingegneria dell’Università La Sapienza. Il gruppo organizzativo di Milano annovera giovani studenti e professionisti del settore spaziale, provenienti principalmente dal Politecnico di Milano, supportati dall’associazione studentesca Skyward Experimental Rocketry, dallo Space Generation Advisory Council in the support of the United Nations Programme on Space Applications e da Italia Unita per la Scienza, gruppo di divulgazione scientifica dalla grande portata web. Molteplici sono inoltre i supporter e i media partner nazionali e internazionali coinvolti nell’evento, oltre agli sponsor ufficiali Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali del Politecnico di Milano, Deimos Space, Dinamica Srl, GMSpazio, HE Space, International Space University, Leaf Space, D-Orbit e Women in Aerospace Europe. Tra i diversi patrocini anche il Comune di Milano, European Space Agency, Agenzia Spaziale Italiana, Istituto Nazionale di Astrofisica e il Museo Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.

INFO e PRENOTAZIONI http://www.spaceupmilan.com

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi