Torna l’Unistem Day, l’appuntamento europeo per le cellule staminali

Venerdì 17 Marzo 2017 torna l’Unistem Day. L’evento, arrivato quest’anno alla nona edizione, vedrà la partecipazione di circa 27000 giovani studenti in più di 70 atenei e centri in tutta Europa.

Un lungo cammino

Le cellule staminali sono un tema complesso, avvincente e importante, per questo nel 2009, a Milano, nasce l’idea di realizzare un evento “ah hoc”, grazie alla ricercatrice e Senatrice a vita Elena Cattaneo. Il lungo percorso continua nel 2011, anno in cui l’evento inizia a prendere forma e partecipano quattro città italiane (Milano, Roma, Torino e Firenze), mentre nel 2012 il numero di città partecipanti è già salito a venti. Il 2013 è l’anno della svolta e dello “sbarco” in Europa, con la partecipazione delle Università di Spagna e Regno Unito. Gli anni successivi la manifestazione è continuata a crescere senza sosta e ogni anno ci sono novità interessanti.

L’evento 2017

Quest’anno l’evento si tiene in sette paesi europei: Italia, Danimarca, Germania, Serbia, Spagna, Svezia e Ungheria per un totale di più di 70 Atenei (qui i programmi). Come tutti gli anni, l’evento è rivolto e dedicato esclusivamente alle scuole superiori e a giovani studenti, che rappresentano il futuro della società e coloro che per primi dovranno comprendere sfide e opportunità della ricerca, anche quella sulle cellule staminali. Per questo motivo, il 2017 porta una grande novità: come scritto sulla pagina ufficiale, i ragazzi che parteciperanno potranno avere il volume di “Storie di cellule staminali” di Antonio Musarò, grazie all’iniziativa dell’ Istituto Pasteur Italia e a IBSA Foundation.

Anche quest’anno, tantissimi saranno i relatori: non solo professori e ricercatori, ma anche giornalisti scientifici e comunicatori della scienza. In questo modo, come scritto sul sito, “…si discuterà di quanto sia importante comprendere la scienza e di come il ruolo dei media sia fondamentale nel garantire  una corretta informazione sulle cellule staminali e sulla ricerca in generale”.

Appuntamento dunque con l’UnistemDay 2017!

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close