Notte Europea dei Ricercatori 2017: gli eventi della giornata

Oggi è la Notte Europea dei Ricercatori, la grande manifestazione organizzata da Frascati Scienza per portare la scienza nelle piazze italiane e mettere in contatto ricercatori e cittadini (qui potete consultare il programma completo). La “Notte” è stata anticipata da un’intera settimana della scienza, con laboratori per bambini, eventi, spettacoli, mostre, conferenze e show di ogni tipo. Oggi sono tante, tantissime le attività che si potranno fare in decine di città italiane. Vediamo quali sono le più interessanti nelle varie città partecipanti.

INFN-Napoli@Scalo Marittimo: (dalle 16.00 alle 23.00, Metropolitana 1 Municipio, Napoli)

La sezione INFN, in collaborazione con il Dipartimento di Fisica “Ettore Pancini” dell’Università “Federico II”, con l’associazione “Physics & Optics Naples Young Students” (PONYS) e con l’Azienda Napoletana di Mobilità (ANM), coinvolge i cittadini napoletani nella sua attività di ricerca, durante la Notte Europea dei Ricercatori presso la Stazione della Metropolitana Linea 1 “Municipio”, collegata con l’antistante porto turistico. All’interno della stazione verranno presentati al pubblico che si trova a transitare alcune delle attività di ricerca più rilevanti che coinvolgono i ricercatori INFN napoletani. In particolare la ricerca delle onde gravitazionali, dei neutrini provenienti dal cosmo remoto, l’applicazione di rivelatori di particella per la radiografia di vulcani e cavità sotterranee presenti nell’area metropolitana di Napoli. Inoltre con alcuni semplici esperimenti interattivi i visitatori saranno a contatto diretto con le leggi fondamentali della fisica. A supporto dell’attività all’interno della stazione “Municipio”, una proiezione di video e foto sulla facciata del prospiciente Maschio Angioino pubblicizzerà l’evento. Per questo evento la prenotazione è obbligatoria.

L’arte tra diritto ed economia: (dalle 9.00 alle 13.00, LUMSA Palermo, via Filippo Parlatore 65)

In questo evento si faranno attività per far conoscere il diritto e l’economia. Prima ci sarà un gioco a squadra chiamato “Chi vuol essere giurista ed economista” e in seguito una caccia al tesoro dal titolo “Alla ricerca del diritto e dell’economia”. Al termine ci sarà una premiazione.

Parliamo di scienza

Si intende presentare in modo divulgativo alcuni aspetti scientifici sulla fisica e la matematica, creando dei parallelismi con la vita quotidiana. Si parlerà di come la matematica sia presente ogni giorno attorno a noi e, in particolare, in elementi fondamentali alla nostra sopravvivenza come il cibo. Si tireranno fuori dalla “Dispensa di Matematica” ortaggi, frutta, formati di pasta e altro per illustrare giocosamente alcune leggi e principi della fisica e della matematica, avvalendosi di paragoni con le prelibatezze che ogni giorno le massaie portano in tavola.

Viaggio nella ricerca: domande, passioni e strumenti della ricerca in campo sociale, economico e linguistico: (dalle 9.00 alle 18.00, LUMSA Roma, piazza Adriana 22)

Le attività proposte sono quattro e tratteranno diversi argomenti di interesse. Due attività riguardano l’utilizzo dei proverbi nelle lingue straniere e gli emoji: con delle carte da gioco giganti vengono proposti dei quiz per indovinare una serie di proverbi in varie lingue (francese, inglese, spagnolo, tedesco e italiano) con l’aiuto delle emoji. Perché a concetti analoghi corrispondono nelle varie lingue proverbi molto diversi tra di loro? Il terzo consisterà di esperimenti di economia. 

Perché si è rotto il pedale della bicicletta? (dalle 10.00 alle 19.00, Università di Cassino e del Lazio meridionale, viale dell’Università, Cassino)

Tutti gli oggetti hanno una loro “vita”. Nascono, “vivono” e quindi … “muoiono”, solitamente con una rottura più o meno prevedibile. L’evento proposto consiste in una conferenza tematica dedicata appunto alle differenti modalità di rottura, partendo da oggetti di uso quotidiano (ad esempio, fogli di carta). Verrà dimostrato l’impossibilità di rompere un foglio di carta integro per pura trazione, mentre basterà un piccolo “strappo” ed il foglio di carta si romperà facilmente. Partendo da questa e altre dimostrazioni, si “racconteranno” una serie di catastrofi avvenute nella storia (ad esempio, l’affondamento del Titanic), correlando i meccanismi osservati con gli eventi catastrofici.

Raggi cosmici: messaggeri dallo spazio (INFN Bari, spazio Murat, piazza del ferrarese)

Questa attività ha lo scopo di illustrare il lavoro dei ricercatori della locale sezione INFN e del Dipartimento di Fisica nell’ambito della ricerca spaziale. Verranno mostrati alcuni modellini di satelliti attualmente in orbita alla cui costruzione hanno partecipato i ricercatori baresi. Sarà inoltre possibile vedere da vicino alcuni prototipi dei rivelatori effettivamente usate nelle missioni spaziali per lo studio dei raggi cosmici e della materia oscura. Sarà inoltre possibile guardare il funzionamento di alcuni rivelatori funzionanti di raggi cosmici che permetteranno di far “vedere” al visitatore gli invisibili raggi che ci attraversano costantemente.

Fisici senza frontiere: (dalle ore 14.00, INFN Ferrara, via Saragat 1)

Esecuzione di esperimenti interattivi su temi di fisica per avvicinare al mondo della scienza sia i giovani sia gli adulti. Gli esperimenti saranno spiegati, svolti e interpretati a rotazione dai ricercatori, insieme al pubblico direttamente coinvolto. Gli argomenti trattati spazieranno tra: la luce, i colori, il calore e la temperatura, il suono, il magnetismo, etc…La durata di ciascun esperimento è di circa 30 minuti. Sarà un viaggio emozionante nel mondo della fisica e della scienza.

Piccoli Fisici!: (dalle 14.00, INFN Pavia, piazza Vittoria)

Per tutti i più piccoli allestiremo un grande spazio in mezzo alla Cupola Arnaboldi dove potranno giocare e imparare con tanti aspetti della scienza. I nostri piccoli scienziati giocherano con la luce, incanteranno serpenti, combatteranno con spade laser e scopriranno alcuni dei principi della fluidodinamica e della meccanica. 

Sviluppo di attività per il territorio laziale (dalle ore 09:00 alle ore 18:30, Palazzo Chigi Sala Maestra Ariccia)

Lo sai che…. scopri le curiosita’ statistiche. Sviluppo di attivita’ per il territorio laziale

Visita guidata dell’Orto Botanico “A. Rambelli”: (dalle 15.30 alle 17.00, Università della Tuscia, strada bullicame, Viterbo)

 

Una visita sul campo, alle strutture e alle collezioni ed ai laboratori dell’Orto Botanico “Angelo Rambelli” dell’Università della Tuscia per scoprire le attività di ricerca. L’Orto Botanico ‘Angelo Rambelli’ è una struttura dell’Università degli Studi della Tuscia preposta alla didattica universitaria, alla ricerca, alla conservazione ex situ/in situ, alla divulgazione e riveste un ruolo fondamentale nella diffusione delle conoscenze scientifiche. L’Orto sorge a circa 300 m s.l.m. in prossimità della storica sorgente termale del Bulicame, citata già da Dante nel XIV Canto dell’Inferno, e si estende su una superficie di circa 6 ha a ovest di Viterbo. Di tutto questo parleranno, passeggiando tra campi, laboratori e giardini, i ricercatori che lavorano nella struttura. La visita si potrà svolgere, su prenotazione, il 29/9 e il 1/10. Per informazioni e prenotazioni: fonck@unitus.it – 0761 357020

Dall’idea alla compressa: viaggio alla scoperta di come nasce un farmaco (dalle 16.00 alle 21.00, Università di Parma, via dell’Università 12)

L’iniziativa ha l’obiettivo di guidare il pubblico lungo un percorso ideale attraverso le fasi che portano dalla scoperta, attraverso le fasi di sviluppo, fino alla commercializzazione di un nuovo farmaco. Chi deciderà di avventurarsi nel nostro “viaggio” sarà guidato lungo un percorso a tappe in ciascuna delle quali, attraverso semplici esperimenti e curiose dimostrazioni, verranno descritte le varie fasi che caratterizzano lo sviluppo di un nuovo farmaco, dallo studio delle basi molecolari di una malattia alla progettazione e sintesi di un farmaco, fino all’analisi delle sue proprietà, la determinazione dell’attività biologica, la sua formulazione e il metodo di somministrazione.

Focus sulla stampa 3D: (dalle 16.00, ESA-ESRIN, via Galileo Galilei, Frascati)

“La stampa 3D anche sulla luna, come soluzione a basso impatto – ma ad alta tecnologia. Sulla Stazione Spaziale Internazionale, o ISS, la stampante 3D già esiste ed esperimenti di stampa sono in corso. Tommaso Ghidini, – Responsabile ESA della sezione di Tecnologia dei materiali – illustrerà le fasi dell’ambizioso progetto Stampa 3D di forte interesse dell’Agenzia Spaziale Europea nello sviluppo di questa tecnologia d’avanguardia, il cui scopo è quello di fornire, una volta messa a punto, soluzioni di diverso genere in diversi ambiti, da quello spaziale a quello industriale e civile e perfino in campo medico. Nel corso del suo intervento, che sarà moderato dalla giornalista scientifica dell’ANSA Enrica Battifoglia, Ghidini presenterà in dettaglio il progetto della stampante 3D lunare.

Laboratori Aperti: (dalle 16.00, INFN Catania, via Santa Sofia 62)

Nel corso della Notte Europea dei Ricercatori 2017 verranno organizzate delle visite guidate all’interno delle sale sperimentali dei Laboratori Nazionali del Sud (LNS) siti in via S. Sofia 62, Catania. Il tour guidato comprenderà la visita degli acceleratori e di alcune sale sperimentali. Durante la visita un ricercatore associato ai suddetti laboratori guiderà i visitatori attraverso un percorso storico-scientifico che illustrerà l’evoluzione e le attuali e future attività dei laboratori partendo da concetti di base della fisica nucleare. La visita ai laboratori avrà una durata di circa un’ora e mezza. Alcune visite saranno dedicate ai visitatori più piccini. Per partecipare alle visite guidate dei laboratori è necessario effettuare la prenotazione sul sito www.lns.infn.it

L’infinitamente piccolo: (dalle 16.00 alle 19.00, INFN Trieste, via Padriciano 99)

La sezione di Trieste dell’INFN apre le sue porte ai cittadini per illustrare le principali attività di ricerca, dalla fisica delle particelle alla fisica nucleare, dalle astroparticelle alla fisica medica, passando per le ricerche in fisica teorica. I partecipanti saranno guidati nella visita al “Corridoio delle Particelle” da giovani studenti in Fisica. Si vedranno alcuni laboratori e i rivelatori progettati e realizzati in sede. Un’occasione per incontrare il mondo della ricerca in fisica delle alte energie e le modalità del suo svolgimento. Questo evento è a prenotazione obbligatoria.

Il pesce giusto: (dalle 17.00, Mura del Valadier, Frascati)

La conservazione delle risorse del mare è un tema centrale della discussione sullo sviluppo sostenibile in Italia. La comunità scientifica e le istituzioni governative concordano nel riconoscere l’importanza del ruolo dei consumatori nella tutela ambientale. Tutti noi, infatti, possiamo agire contribuendo alla conservazione degli ecosistemi marini, attraverso scelte alimentari sostenibili. Il progetto “Il pesce giusto” mette a disposizione del consumatore strumenti e informazioni necessari per orientare i suoi acquisti verso scelte sostenibili.

Per fare un frutto ci vuole…I funghi amici delle piante: (dalle 17.00 alle 22.00, CREA – via della Navicella 2-4, Roma)

L’interazione che le piante instaurano con altri organismi è un argomento molto interessante, specialmente se creano “interazioni positive”: esse prendono il nome di simbiosi. Con la presente attività si mostreranno i noduli che si formano quando il batterio entra in contatto con la radice e le micorrize che si stabiliscono tra i funghi che vivono nel terreno e le radici. I noduli saranno visibili direttamente sulle piante, le radici micorizzate in foto e in provetta.

Il LunaPark della Scienza – La chimica delle bolle di sapone: (dalle 17.00, Passeggiata Belvedere, Frascati)

Per scoprire segreti e leggi della scienza, non c’è modo più bello che farlo osservando le bolle di sapone. La LUDIS realizzerà un percorso fatto di esperimenti e prove scientifiche dove le bolle di sapone saranno le vere protagoniste. Scopriremo i segreti per ottenere delle bolle super resistenti e dalle forme sorprendenti, impareremo a farle rimbalzare, a muoverle al nostro comando e realizzeremo un serpente di bolle. Ogni attività sarà collegata a un particolare fenomeno scientifico che le bolle ci aiuteranno a rendere indimenticabile.

Scatti di Scienza: la natura attraverso l’obiettivo (dalle 17.00, Scuderie Aldobrandini, piazza Marconi, Frascati)

Come scoprire la natura? Attraverso le splendide foto di un naturalista. In questa mostra a cura di 06Scienza viene proposto un percorso alla scoperta della natura e del territorio laziale. La visita è rivolta a tutti, dagli appassionati di fotografia ai semplici curiosi, e potrà essere anche guidata: dietro ogni scatto, infatti, si nascondono numerose storie e tante curiosità scientifiche. Riscoprirle sarà un modo per apprezzare ancora di più le bellezze della natura.

I gazebo della ricerca:  (dalle 17.30, complesso universitario di Monserrato Sestu)

“Gazebo – Ricercatori on the road” si propone di avvicinare la popolazione alle attività dei ricercatori. Saranno allestiti una serie di gazebo ciascuno dei quali sarà dedicato a una delle attività in cui l’Università è attiva oppure alle ditte che abitualmente collaborano con essa. La garanzia del “marchio di fabbrica” della ricerca è garantita dalla serietà e preparazione dei ricercatori che appariranno nella nuova veste di divulgatori per dialogare con la gente comune e avvicinarla al mondo della ricerca.

La scatola di Einstein: (ore 18.00, Sotacarbo Spa, Carbonia)

Osservare, ragionare, sperimentare, stupirsi e imparare sono gli elementi che accompagnano tutta la presentazione che si basa sull’utilizzo di giocattoli e di semplici esperienze. Con l’aiuto del pubblico sono presentate esperienze che sembrano magiche ma che ritrovano la loro spiegazione nelle leggi della fisica. Gli argomenti sono trattati come se fossero presi da un immaginario manuale di carattere scientifico dove al posto delle pagine, delle formule, delle definizioni e degli esercizi ci sono giocattoli e semplici esperienze che mostrano come nel loro funzionamento si possano ritrovare i concetti e i fenomeni studiati nei corsi scolastici. Particolare enfasi verrà data al tema dell’energia, partendo dall’energia meccanica, passando all’energia dei fluidi e quella termica fino a quella elettrica con la pila e il generatore. Lo spettacolo terminerà con l’energia delle onde e quella fisica, ma anche emotiva, che ci fornisce il fare musica insieme.

Promozione della cultura scientifica a Sassari: (dalle 18.00, piazza Castello, Sassari)

L’evento mira, attraverso attività laboratoriali, seminariali e tavole rotonde tematiche, a fornire delle risposte sulle problematiche comuni nelle società moderne. Sarà un’occasione per promuovere il metodo scientifico inteso come strumento di interpretazione della realtà e di risposta alle problematiche più comuni nelle società moderne e per una scienza vista come vera e propria ‘filiera transnazionale della conoscenza’, volta a promuovere non solo eccellenza ma anche creatività, spirito critico, affidabilità, competenze e responsabilità.

Spettri a corte: (INFN Napoli – Centro studi SNA, corso Trieste 2, Caserta)

A Caserta, all’interno dell’emiciclo della Reggia di Caserta (in collaborazione con la Scuola Nazionale dell’Amministrazione), l’evento “SPETTRI A CORTE” presenterà diverse applicazioni della spettroscopia come strumento di conoscenza del mondo fisico. L’evento si svolgerà nelle giornate di venerdì 29 (18:00 – 23:00) e sabato 30 (9:00 – 14:00) settembre 2017. Le visite guidate saranno organizzate seguendo tre percorsi della durata di 90 minuti ognuno: spettri del mondo fisico, spettri dallo spazio, spettri e società. Sono inoltre previste attività e giochi utilizzando gli strumenti dei corsi di laboratorio del corso di laurea in Fisica dell’Università Degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” presentate da studenti.

Osserviamo il Sole, la Luna e tutte le stelle: (dalle 18.00, ASI, via del Politecnico, Roma)

Osservazione del cielo sia diurna che notturna con due telescopi guidati da un esperto. Nel planetario gonfiabile assisteremo anche a piccole lezioni di astronomia di circa 30 minuti.

Un pianeta vivo, viaggio all’interno della Terra: (dalle 18.00, INGV, via di Vigna Murata 605, Roma)

Visite guidate (ogni ora) alla scoperta dei terremoti, dei vulcani, dei maremoti e del geomagnetismo, Visite alla sala di monitoraggio sismico e allerta tsunami. Inoltre, seminari e laboratori didattici su tematiche legate al pianeta Terra e al territorio, con l’obiettivo di incuriosire e interessare il pubblico, per avvicinare i cittadini alla conoscenza scientifica e per rispondere alle richieste della comunità di essere sempre più informata e in grado di prendere decisioni cruciali sui temi di salute e sicurezza.

ERN17: incontro con la ricerca dell’Università della Tuscia (ore 18.00, Università della Tuscia, piazza del Plebiscito, Viterbo)

I ricercatori dell’Università della Tuscia descriveranno in pillole le ricerche che si fanno nei diversi dipartimenti della loro università.

Radiolab: sulle tracce della “radioattività”: (ore 18.30, INFN Milano – Museo Nazionale Scienza e Tecnologia, via San Vittore 21)

La radioattività è considerata un argomento tabù da un’elevata percentuale della popolazione, che la teme e attribuisce a essa rischi esagerati. La mancanza di conoscenza porta in genere ad avere più paura di ciò che non si conosce (percezione soggettiva del rischio), mentre attività ad alto rischio ma di cui si ha esperienza diretta vengono affrontate con maggiore leggerezza (rischio oggettivo). La radioattività è un fenomeno naturale riscontrabile ovunque: in casa, nei cibi, nel proprio corpo, persino nell’aria che respiriamo. Conoscerla, capendo come interagisce con la materia biologica e come si può misurare, permette di discutere in modo più oggettivo delle problematiche ad essa associate.

Esperimenti e risate: (ore 18.30 Scuderie Aldobrandini, piazza Marconi, Frascati)

Un’opportuna miscela di dimostrazioni scientifiche  accompagnate dalla comicità di un attore (Daniele Miglio). Alcuni esperimenti potranno essere facilmente rifatti a casa e anche immediatamente dal pubblico. Gli esperimenti saranno diversi e arriveranno anche a illustrare l’utilità e l’uso dei supercalcolatori. Accenderanno inoltre la curiosità e incoraggeranno grandi e piccoli a vedere con uno nuovo sguardo il mondo che li circonda. Lo spettacolo sarà simultaneamente tradotto in LIS da Thomas Buhling.

Gente di Cartoonia, speciale scienza: (dalle 18.30 alle 20.30, Teatro comunale, via G. Clementi 87, Cave)

“Situation-Talk”: sceneggiatori, animatori, doppiatori, musicisti specializzati, programmatori e rappresentanti del mondo scientifico daranno vita a una “pillola” di divulgazione in diretta con la partecipazione del pubblico, usando come pretesto i cartoni animati e come il mondo della fantasia ha nel tempo rappresentato la scienza. Un dibattito leggero ma rigoroso sui più attuali spunti scientifici.

I due cieli delle Madonie: (dalle 19.00 alle 23.00, GAL Hassin, contrada Fontana Mitri, Isnello)

Mostrare i due cieli del Parco Astronomico GAL Hassin: quello reale e quello virtuale del Planetario digitale di 10 metri, capace di simulare una visione del cielo, sia a occhio nudo che nelle profondità dell’universo, viaggiare tra i pianeti e proiettare video full-dome. L’attività sarà sviluppata in vari momenti: l’osservazione a occhio nudo delle stelle e della Luna, la simulazione del cielo stellato col Planetario e l’emozione di mettere l’occhio nell’oculare di un telescopio. Saranno disponibili una decina tra telescopi e binocoli.

Comete e asteroidi: (ore 19.00, Osservatorio Astronomico di Gorga, via Turati)

Vedremo come è fatta una cometa utilizzando un modello stampato in 3D della cometa 67P/Churyumov – Gerasimenko, cometa osservata dalla sonda Rosetta e visitata dal Lander Philae. Useremo mezzi multimediali e foto scattate da noi nelle nostre attività. Su un tavolo ricreeremo, a partire da materiali comuni come acqua, composti organica e anidride carbonica, una cometa e vedremo come si forma la coda nel suo avvicinamento al Sole, coda che possiamo ammirare a occhio nudo al loro passaggio nei pressi del Sole.

L’universo che verrà: a caccia di onde gravitazionali (dalle 19.00 alle 21.00, INFN LNS, via Santa Sofia 62, Catania)

Le onde gravitazionali sono una deformazione della curvatura dello spaziotempo che si propaga come un’onda. L’esistenza delle onde gravitazionali fu prevista nel 1916 da Albert Einstein come conseguenza della sua teoria della relatività generale ed è stata confermata sperimentalmente nel 2015. Oggi sono uno dei temi principali della fisica contemporanea che vede l’Italia fra i principali protagonisti. Di questo e tanto altro si parlerà in questo grande momento di scienza.

Dalla scala subatomica alla scala intergalattica: (dalle 19.00, INFN Lecce, zona Monte)

L’attività divulgativa che si intende svolgere a Lecce si baserà su un percorso guidato, animato da ricercatori dell’INFN e dell’Università del Salento, pensato sia per i più giovani sia per un pubblico generale, con contenuti che riguardano la fisica delle interazioni fondamentali e l’astrofisica. Il pubblico potrà visitare una mostra sulle tematiche di ricerca condotte a Lecce per poi seguire brevi spettacoli all’interno di un planetario tramite la proiezione dei corpi che popolano la volta celeste.

I vaccini dell’era globale: (ore 19.30, scuderie Aldobrandini, piazza Marconi, Frascati)

I vaccini sono una risorsa straordinaria contro le malattie: costano poco, salvano innumerevoli vite umane e sono più efficaci delle migliori medicine. Ma come si costruisce, per esempio, il vaccino contro l’influenza? È possibile prevenire le pandemie con i vaccini? «Isola il germe, uccidilo, iniettalo» è il principio empirico usato dai tempi di Pasteur per fabbricare vaccini contro microrganismi pericolosi ma stabili. Oggi grazie alla genomica possiamo prevenire anche le malattie causate dagli agenti infettivi più mutevoli. A queste e moltre altre domande risponderà Lisa Vozza, autrice, biologa e divulgatrice scientifica, accompagnata dalle divertenti vignette di Andy Ventura.

Astro Talk Show: (dalle 20.30, INAF, via di Frascati 33, Monte Porzio Catone)

L’incontro con il pubblico, per noi scienziati, è l’occasione per confrontarci con persone che amano la Scienza, che la seguono su riviste e documentari, che si informano e che spesso ci mettono in difficoltà con domande profonde, sensate e a volte anche strane, che riflettono una visione della Scienza spesso distorta da mezzi di comunicazione e social. Gli scienziati hanno il dovere di spiegare, al meglio delle loro capacità, cosa è la Scienza, parlando del proprio lavoro. Quest’anno abbiamo quindi pensato di metterci a disposizione del pubblico e organizzare un vero e proprio talk show, con 3-4 ricercatori a rispondere alle domande più svariate del pubblico, secondo le loro curiosità, spaziando dal Sistema Solare al Big Bang fino ai buchi neri. Alla fine della conferenza, meteo permettendo, si potranno effettuare osservazioni astronomiche ai telescopi dell’Osservatorio.

Meccanica quantistica: le meraviglie del possibile (dalle 21.00, Università Roma Tre, largo San Leonardo Murialdo 1)

La meccanica quantistica ha compiuto 90 anni e rappresenta indiscutibilmente la teoria di maggior successo di tutta la fisica. Eppure, una sua soddisfacente interpretazione ancora oggi ci sfugge. La conferenza sarà un breve viaggio nella meccanica quantistica e nei suoi misteri, quelli che abbiamo capito e anche quelli che ancora non ci sono chiari. 

Donne in gioco: dal 1946 a oggi (dalle 21.00, palazzo della Provincia, piazza Gramsci 13, Frosinone)

Il Progetto Donne in gioco ideato dalla giurista e giornalista Elena Luviso si presenta, in modo innovativo, sotto forma di carte da gioco, ognuna delle quali raffigura volti femminili, disegnati da giovani artisti che hanno raggiunto traguardi importanti. Gioco editato dalla Modiano: la prima volta che la nota società ha pubblicato carte di formazione. Carte da collezione pregiatissime ritagliate manualmente. Si basa sulla teoria del gioco formativo e di conseguenza ha uno scopo ludico e insieme istruttivo. È innovativo perché introduce a una cosiddetta “alfabetizzazione di genere”, mettendo in gioco curiosità e conoscenze su 46 donne italiane, di diversa età, formazione, esperienze, riconoscimenti. Il laboratorio sarà interattivo perché vedrà il coinvolgimento di studenti, studentesse e adulti presenti nel Salone dell’Amministrazione Provinciale.

Scienza al cinema: la fisica di Interstellar (dalle 21.30, scuderie Aldobrandini, piazza Marconi, Frascati)

Cosa fareste se foste un fisico teorico in ascesa e vi chiedessero di correggere una sceneggiatura? Avreste da ridire. Su quasi tutto. Poi, forse, decidereste di scriverne una voi. E, a quel punto, ci infilereste un po’ delle vostre ricerche. O delle vostre speculazioni. Poi finireste col discutere col regista del film. Insomma, sareste una spina nel fianco. Ma, se tutto andasse bene, portereste un po’ di Premi Oscar al film. Mentre vi prendete un Premio Nobel per la Fisica. Che abbiate visto o no i film Contact e Interstellar, venite a scoprire cosa si sa, cosa si pensa e cosa si immagina dell’Universo. Con gli occhi di Kip Thorne: un futuro Premio Nobel. Dopo il grande successo ottenuto al Planetario di Milano, Luca Perri porta il suo spettacolo a Frascati in occasione della Notte Europea dei Ricercatori, per raccontarci la dura vita degli scienziati al cinema.

Open Night ai Laboratori di Ricerca Dipartimento di Fisica – Università degli Studi di Cagliari (Monserrato)

Come lavorano i ricercatori? Porte aperte al Dipartimento di Fisica della Cittadella Universitaria di Monserrato, per entrare nei laboratori di ricerca, conoscere i ricercatori e scoprire quali sono gli strumenti e le indagini utilizzati dagli scienziati per studiare la fisica delle particelle, la fisica della materia e le nuove frontiere della fisica applicata.

Smartphonica – La scienza in tasca Sardegna Ricerche (Pula)

L’evento, dedicato in particolare ai ragazzi delle scuole secondarie della Sardegna, intende mostrare come oggi innovazione, creatività e arte siano sempre più concetti legati alle nuove tecnologie digitali e in particolare alle potenzialità di utilizzo di smartphone e tablet.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi