Notte Europea dei Ricercatori: gli eventi della Sapienza Università di Roma

Fondata nel lontano 1303, Sapienza Università di Roma è una delle Università più antiche del mondo. La sua missione è contribuire allo sviluppo della società della conoscenza attraverso la ricerca, la formazione di eccellenza e di qualità e la cooperazione internazionale. L’offerta formativa della Sapienza comprende oltre 250 corsi di laurea, più di 200 master e 55 biblioteche.

La Sapienza è tra le prime università italiane in termini di eccellenza. Secondo la classifica internazionale realizzata dall’Academic Ranking of World Universities (Arwu), la Sapienza si è collocata prima in Italia in tredici aree disciplinari come Fisica, Geografia, Ecologia, Statistica e Ingegneria Aerospaziale. Sono stati docenti della Sapienza numerosi personaggi illustri, come Niccolò Copernico e Giuseppe Ungaretti e i premi Nobel Guglielmo Marconi, Enrico Fermi, Giulio Natta e Carlo Rubbia.

L’attività di ricerca scientifica alla Sapienza copre moltissime discipline, dall’archeologia alla fisica, dalle scienze umanistiche alle nanotecnologie, dalla terapia genica al design, fino alle scienze sociali ed economiche.

In occasione della Notte dei Ricercatori 2017, la Sapienza organizza una serie di eventi. Eccone qualcuno:

Dalla fisica nelle scuole ai laboratori di ricerca

Le scuole sono il luogo in cui nasce la cultura, anche scientifica, dei cittadini. Nelle scuole il Dipartimento di Fisica della Sapienza – Università di Roma, in collaborazione con la sezione Roma1 dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ha organizzato un’attività di ripristino, messa in funzione e condivisione dei laboratori di Fisica: il progetto LAB2GO: http://www.roma1.infn.it/LAB2GO/

Tale progetto si è concluso con una esposizione di esperimenti di fisica, organizzata dagli studenti delle scuole partecipanti.

In queste giornate sarà possibile visitare una nuova esposizione proposta dagli studenti, e seguire un seminario di scienza moderna organizzato da un professore della facoltà di Scienze della Sapienza, o da un ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Il tipo di seminario proposto non è esattamente un seminario divulgativo, ma piuttosto una lezione di introduzione ad un argomento di ricerca, con un accenno ai risultati recenti.

I turni proposti sono:

mercoledì 27  Aula I, Edificio di Chimica L. Caglioti, Sapienza, P.le Aldo Moro 5
ore 10:00 – LAB2GO + Seminario di Fisica: “introduzione alla relatività generale”, Prof. Paolo Pani
ore 12:00 – LAB2GO + Seminario di Matematica: “Mai vista una testuggine… Però ho capito che intende – Algoritmi che apprendono (con un po’ d’aiuto)”,  Prof. Domenico Fiorenza
giovedì 28 Aula Amaldi, Edificio di Fisica G. Marconi, Sapienza, P.le Aldo Moro 5
ore 10:00 – LAB2GO + Seminario di Fisica: “Introduzione alla Fisica delle particelle”, Prof. Daniele Del Re
ore 12:00 – LAB2GO + Seminario di Storia della Fisica e Mineralogia: “La pistola neutronica, la chimica dei fantasmi e altre storie invisibili – Breve storia della radioattività”, Prof. Michele Lustrino

Per scoprire gli eventi di Sapienza Università di Roma alla Notte Europea dei Ricercatori 2017 clicca qui 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi