Notte Europea dei Ricercatori: gli eventi dell’INAF

L’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) è il principale ente di ricerca italiano per l’astronomia e l’astrofisica. Istituito nel 1999, l’INAF conta oltre 20 unità di ricerca, quasi tutte presenti in Italia (una è alle Canarie), come l’Osservatorio astronomico di Brera e l’Osservatorio Astronomico di Roma.

L’INAF promuove e realizza, anche in collaborazione con altri organismi ed enti nazionali e internazionali, attività di ricerca nei campi dell’astronomia e dell’astrofisica, con particolare riferimento alla progettazione di strumentazioni e tecnologie innovative per l’esplorazione spaziale.

Oltre all’attività di ricerca, l’INAF è molto impegnata nella divulgazione scientifica con progetti di didattica e divulgazione dell’Astronomia per le scuole e la Società in generale.

Anche quest’anno INAF – Osservatorio Astronomico di Roma di Monte Porzio Catone partecipa alla Notte Europea dei Ricercatori 2017, con l’evento Astro Talk Show:

L’incontro con il pubblico, per gli scienziati, è l’occasione per confrontarsi con persone che amano la Scienza, che la seguono su riviste e documentari, che si informano e che spesso ci mettono in difficoltà con domande profonde, sensate e a volte anche strane, che riflettono una visione della Scienza spesso distorta da mezzi di comunicazione e social. Gli scienziati hanno il dovere di spiegare, al meglio delle loro capacità, cosa è la Scienza, parlando del proprio lavoro. E dire che la Scienza non è verità, ma metodo. Ed è questo metodo, da più di 400 anni, che ci permette non di avere sempre ragione, ma di cercare di avvicinarsi alla verità solo sulla base di osservazioni ed esperimenti.
Quest’anno quindi i ricercatori saranno a disposizione del pubblico e organizzeranno un vero e proprio talk show, con ricercatori a rispondere alle domande più svariate del pubblico, secondo le loro curiosità, spaziando dal Sistema Solare al Big Bang fino ai buchi neri. Alla fine della conferenza si potranno effettuare osservazioni astronomiche ai telescopi dell’Osservatorio.

Alle Mura del Valadier di Frascati invece l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali INAF – IAPS organizza:

Pianeti in una stanza

Il simulatore di pianeti “Pianeti in una stanza”, gestito da INAF-IAPS in collaborazione con l’Associazione Speak Science, propone una serie di coinvolgenti conferenze/spettacolo sui temi di frontiera della ricerca scientifica. In scena il Sistema Solare e la sua esplorazione spaziale, con le ultime immagini della sonda Cassini da poco tuffatasi nell’atmosfera di Saturno, i dati di Juno dall’orbita di Giove o le future ricerche di Bepi Colombo, che presto partirà per Mercurio.

Spazio IAPS

Nello Spazio è visitabile la mostra “In Viaggio con Cassini”, realizzata grazie a una collaborazione con l’Associazione Stellaria, per celebrare insieme il gran finale della sonda Cassini-Huygens, recentemente scomparsa nell’atmosfera del pianeta Saturno. La mostra itinerante, che è stata ospitata negli ultimi mesi in varie sedi sul territorio italiano, è completata da una riproduzione in dimensioni reali della grande sonda. Nello spazio IAPS sono inoltre presentati alcuni dei principali progetti spaziali e di ricerca dell’Istituto romano dell’INAF. Tra questi, i progetti europei UPWARDS per l’esplorazione di Marte, e AHEAD sull’astrofisica delle alte energie. Nell’ambito della mostra sarà possibile assistere a vari filmati a tema, tra cui la proiezione del premiato documentario per planetari “L’Universo Caldo e violento”, prodotto dal progetto AHEAD.

Cliccare qui per visionare gli eventi INAF

 

 

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi