Notte Europea dei Ricercatori: gli eventi di Sardegna Ricerche

SardegnaRicerche è l’ente sardo per la ricerca e lo sviluppo tecnologico. Fondato nel 1985 come “Consorzio Ventuno” è attivo dal 1989 per assistere il governo regionale nelle politiche per la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo tecnologico. SardegnaRicerche gestisce il parco scientifico e tecnologico della Sardegna, collabora con le Università per l’organizzazione di tirocini, corsi e programmi formativi e organizza eventi e altre iniziative.

SardegnaRicerche si occupa anche di divulgazione scientifica, con lo scopo di avvicinare il mondo della ricerca e delle tecnologie al grande pubblico, dando supporto alla didattica scientifica attraverso la collaborazione con scuole, istituzioni, centri di ricerca, Università e aziende.

In occasione della Notte Europea dei Ricercatori 2017, Sardegna Ricerche organizza un evento, qui di seguito descritto:

Smartphonica – La scienza in tasca

Smatphonica – la scienza in tasca è un evento di divulgazione scientifica organizzato dal 10lab, il centro di Sardegna Ricerche per la promozione della cultura scientifica e dell’innovazione.
L’evento, dedicato in particolare ai ragazzi delle scuole secondarie della Sardegna, intende mostrare come oggi innovazione, creatività e arte siano sempre più concetti legati alle nuove tecnologie digitali e in particolare alle potenzialità di utilizzo di smartphone e tablet.

Le tecnologie digitali sono infatti sempre più non solo uno strumento per fruire di una grande quantità di informazioni, ma anche un mezzo per esplorare il mondo che ci circonda, innovare, creare, analizzare e raccogliere dati utili alla ricerca.

Durante la manifestazione i ragazzi potranno – all’interno dello spazio Living Lab del centro – incontrare e discutere con imprenditori che mostreranno loro le proprie innovazioni legate all’utilizzo dello smartphone, proponendo soluzioni e nuove idee per il proseguo della ricerca e la definizione del prodotto. Personale qualificato in comunicazione della scienza faciliterà l’incontro fra studenti e ricercatori, nell’ottica di abbattere le barriere fra pubblico e scienziati e coinvolgere i visitatori nel processo di innovazione e ricerca secondo le più recenti linee guida europee in tema di Citizen Science e Co-Creation.

Non mancheranno inoltre gli elementi di spettacolo con protagonisti gli scienziati, come la conferenza-show di Michele Saba, ricercatore presso l’Università degli Studi di Cagliari, che mostrerà come all’interno di uno smartphone o di un tablet siano presenti elementi e misuratori di precisione che possono aiutarci in un qualsiasi momento della giornata a capire fenomeni fisici e fare curiose misurazioni, come ad esempio quella della massa della Terra.

Per chiudere l’evento Fabrizio Casti e Alessandro Olla, docenti del Conservatorio di Musica di Cagliari, improvviseranno insieme ai loro studenti un concerto – a metà fra musica e teatro – utilizzando solamente smartphone e tecnologie digitali, in uno spettacolo che unirà arte e scienza e nuove tecnologie in modo assolutamente originale.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi