Notte Europea dei Ricercatori: gli eventi organizzati dal CREA

Il CREA-AA è il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria ed è il principale ente di ricerca italiano che si occupa del settore agroalimentare. Nato nel 2015, dalla fusione del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura (RA) e l’Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA) ha come obiettivo quello di affrontare con competenze multidisciplinari le sfide di sostenibilità dei sistemi produttivi agricoli, forestali e ittici, mettendo in campo competenze che vanno dalla genetica alla salute delle piante, dalla gestione della fertilità dei suoli all’ecologia degli ambienti naturali e coltivati, fino allo studio delle proprietà nutrizionali degli alimenti a il loro adeguato consumo per una miglior salute.

Il CREA-AA non si occupa quindi solo di agricoltura e ambiente, ma anche di zootecnia, acquacoltura, ingegneria e trasformazioni agroalimentari, difesa e certificazioni, bioinformatica, bioeconomia e nutrizione.

Anche quest’anno il CREA-AA partecipa alla Notte europea dei ricercatori con l’iniziativa del CREA-Agricoltura e Ambiente  di Roma intitolata “PER FARE UN FRUTTO CI VUOLE…” che avrà luogo in due giornate alla fine di settembre 2017.

Il 28 Settembre i ricercatori del Centro si presenteranno ai visitatori con due seminari. Il 29 settembre verranno invece presentate  le ricerche condotte nel centro  attraverso esperimenti, visite guidate e giochi.

L’obiettivo è di coinvolgere grandi e bambini in un percorso di attività che aiutino a comprendere in che modo i fattori ambientali, in particolare il suolo e tempo atmosferico,  influenzano la crescita e lo sviluppo delle piante coltivate, che sono anche alla base della nostra dieta.

Tra gli eventi in programma:

Le grandi avventure di frutta e verdure

“Le grandi avventure di frutta e verdure” è un gioco da tavolo per vivere l’esperienza del ciclo di vita delle colture nell’arco dell’anno, affrontando le avversità di spietati nemici: i cambiamenti climatici. Le pedine sono frutti e verdure, le caselle gli eventi da affrontare. Sarete voi a decidere come aiutare le colture ad arrivare in fondo al percorso, scegliendo speciali superpoteri che vi saranno dati.
Non ci saranno solo siccità e alluvioni a disturbarvi, ma troverete diversi altri ostacoli e prove da superare sul percorso, dalle indecisioni dei politici alle scelte dei consumatori.
Possono giocare al massimo 4 giocatori e la durata del gioco sarà di circa 15 minuti.
L’obiettivo didattico del gioco è stimolare i ragazzi a comprendere lo stretto rapporto esistente tra agricoltura e clima e renderli più consapevoli delle implicazioni dei cambiamenti climatici sulla produzione del cibo.

Percorso sensoriale dal seme alla pianta

L’attività prevista si propone di spiegare l’importanza del seme per la riproduzione delle piante e le condizioni necessarie per le fasi di germinazione e poi di accrescimento della plantula. Si farà cenno alle diverse esigenze nutrizionali delle colture e all’importanza dell’impiego di compost come fertilizzante organico.

Saranno mostrati i semi utilizzati come spezie nella preparazione di piatti tipici per il loro profumo o aroma particolare, come i semi di finocchio, anice, chia, quinoa, sesamo, arachidi, zucca e girasole.

Sarà mostrata ai bambini e alle loro famiglie l’enorme varietà di semi esistenti in natura e i loro molteplici impieghi a scopo alimentare, compresi i semi utilizzati come spezie, tra cui finocchio, anice, chia, quinoa, sesamo, arachidi, zucca e girasole.

I bambini saranno invitati a riconoscere i diversi tipi di semi, dai legumi ai cereali fino ai semi di ortaggi sulla base delle differenze cromatiche, di forma, dimensione e consistenza.

Il Suolo che respira

Verranno mostrati suoli con diversa struttura, facendoli manipolare al pubblico al fine di comprenderne la diversità. Verrà mostrato il diverso comportamento dell’acqua in questi suoli, facendo versare ai partecipanti acqua su dei campioni posizionati in appositi imbuti. Il pubblico procederà alla ri-imbibizione di cilindretti di suolo indisturbato, esattamente come vengono preparati per l’analisi dei tassi di respirazione, nitrificazione e denitrificazione tramite il BaPS. Verrà infine mostrato un breve video per l’uso dello strumento e per mostrare alcuni risultati applicativi.

Potete trovare tutti gli eventi organizzati da CREA per la Notte Europea dei Ricercatori 2017 cliccando su questo link.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi