Donne e ricerca in fisica: un concorso contro stereotipi e pregiudizi

Al via la seconda edizione del concorso, rivolto a studenti degli istituti secondari

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dopo il grande riscontro dell’anno passato, bandiscono la seconda Edizione del Concorso “Donne e ricerca in fisica: stereotipi e pregiudizi” riservato a studenti e studentesse degli Istituti Secondari di II grado (classi III, IV e V).

Pregiudizi uomo-donna nella scienza

L’uguaglianza di genere nella ricerca è una delle priorità identificate dalla Commissione Europea, eppure sono pochissime le donne che lavorano nei settori di ricerca della fisica, a tutti i livelli di carriera. Questo nonostante nelle facoltà scientifiche ci sia sostanziale “equità” tra i generi in termini di iscrizioni e lauree. Molto spesso le donne non sono considerate adatte, ancora oggi, alla ricerca scientifica, considerata di appannaggio maschile.

Il concorso e la nuova edizione

Per questo motivo è nato il progetto “GENERA: Gender Equality Network in the European Research Area” con l’obiettivo di trovare strumenti atti ad aumentare la presenza delle donne in ricerca, in particolare nella fisica chimica, l’astronomia, la geofisica e tutte le altre branche della fisica. Il concorso vuole scardinare gli stereotipi di genere iniziando dall’ambito scolastico, ambiente in cui si tende a separare le attività ritenute più “adatte” alle ragazze da quelle ritenute più “adatte” ai ragazzi. Il progetto è rivolto a studenti e studentesse degli Istituti Secondari di II grado (classi III, IV e V), singoli o in gruppi anche di classi diverse, coordinati da un loro insegnante. Ai partecipanti è richiesto di elaborare un progetto su determinati obiettivi, come approfondire la personalità delle donne ricercatrici, dalla loro vita personale a quella professionale, o evidenziare l’influenza degli stereotipi sulle scelte universitarie di ragazzi e ragazze. I candidati e le candidate potranno presentare il progetto sotto forma di video della durata massima di 5 minuti. L’anno scorso il concorso ha visto coinvolte 120 scuole provenienti da tutto il territorio nazionale (qui i progetti vincitori della prima edizione). La data di scadenza per l’adesione è fissata per il 28 Febbraio 2018, mentre il termine per inviare gli elaborati è il 4 aprile.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi