Il gigante Giove nel nuovo numero di Coelum Astronomia

Se guardando il cielo durante il mese di giugno noterete la presenza di una stella particolarmente luminosa proprio al di sopra della magnifica costellazione dello Scorpione, sappiate – ma facilmente lo saprete già – che state ammirando il maggiore dei pianeti del Sistema Solare: Giove! 

Era da molto tempo che mancava in cielo la presenza di un pianeta brillante, già in prima serata: per numerosi mesi, infatti, i pianeti (fatta eccezione per Marte) si sono riuniti nel cielo del mattino, adornando le stelle della tarda notte o mostrandosi giusto prima dell’alba. 

Se approfitterete della prossima opposizione del grande pianeta – che avverrà proprio in giugno, se ne parla nel nuovo numero di Coelum Astronomia, con qualche consiglio su cosa osservare – per cercarlo all’oculare, al binocolo o anche solo a occhio nudo, sappiate che state osservando un pianeta che, in origine, non si trovava affatto dove siamo abituati a trovarlo oggi! 

Recenti studi ci svelano che Giove ha compiuto, nell’arco della sua storia evolutiva, un lungo viaggio attraverso il Sistema Solare. Se ne parla nel dettaglio insieme alla dottoressa Simona Pirani nell’articolo “Giove, il gigante venuto da lontano”.

Ma tanti sono gli argomenti di questo ricco numero! Per vedere tutti gli articoli di Coelum Astronomia di giugno 2019, basta consultare il sommario completo a questo link: http://www.coelum.com/coelum/archivio/indici/coelum-n-234-2019

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi