Dalle stelle alle autorimesse: Notte Europea dei Ricercatori in Romagna

E’ la Romagna ad aprire le porte alla Notte Europea dei Ricercatori 2019, coordinata da Frascati Scienza e allo spirito “Be a citizen scientist”. Il weekend più scientifico dell’anno avrà, nella terra del buon cibo e del divertimento, due location:  Brisinghella, comune nella provincia di Ravenna, ai piedi dell’appennino tosco-romagnolo e Forlimpopoli, comune nella provincia di Forlì-Cesena. 

A Brisinghella, l’Unione Astrofili Italiani suggerirà di non perdersi nessun brillio del cielo, ovviamente sotto la visione della sua squadra di esperti. A Forlimpopoli, ci sarà invece un rendez-vous scientifico di tutt’altro genere, si parlerà di motori e l’evento è organizzato da AGET: un’associazione che riunisce i genitori dei bambini ad alto potenziale cognitivo (APC) e plusdotati già valutati e che oltre a promuovere in Italia la conoscenza sul tema dell’alto potenziale cognitivo, organizza attività per i bambini e ragazzi APC e plusdotati, al fine di potenziare e sviluppare le loro abilità.

BRISIGHELLA

Uno show per tutti, Astronomia: alla scoperta del cielo, sabato 28 settembre vi attende a Brisinghella, presso l’Osservatorio Astronomico di Monteromano Brisighella – Via Monte Romano, 33A. E’ l’Unione Astrofili Italiani a proporre questo percorso sui pianeti, simulando un viaggio dalla nostra stella fino agli estremi confini del Sistema Solare. La serata sarà ampliata con le osservazioni con il telescopio da 500mm e il rifrattore da 150 mm presenti nella specola. 

FORLIMPOPOLI

Scaldate i motori se siete nelle vicinanze di Forlipopoli. Come funziona il pilota automatico? è il laboratorio rivolto a tutti, organizzato da AGET, che si terrà sabato 28 settembre dalle 15, presso la Sala Consiliare del Comune di Forlimpopoli (Piazza Fratti, 2). Verranno spiegati in maniera diretta i meccanismi fisici che si generano durante il pilotaggio automatico. Sono previsti esempi, una serie di simulazioni e dimostrazioni pratiche; in particolare sarà possibile provare sul campo dei piccoli droni. Insomma, un “testa a testa” per scoprire i vantaggi del pilotaggio automatico rispetto al pilotaggio manuale.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi