News Ricerca




ESA-ESRIN

Quale energia futura?

Giorni intensi per l'astronauta dell'ESA Luca Parmitano a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, che venerdì 15 novembre sarà protagonista della prima di una serie di impegnative attività extra veicolari, o EVA.

 ...

Vai all'articolo



Immagine EO della Settimana: Isola di Holbox, Messico

La missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sull'isola di Holbox, al largo della costa dello stato di Quintana Roo, in Messico. L'isola è separata dal Messico continentale da una laguna poco profonda. L'immagine a falsi-colori è stata elaborata in modo da mettere in evidenza la vegetazione con un rosso acceso.

 ...

Vai all'articolo



Luca Parmitano alla guida dell'attività extra veicolare più difficoltosa dopo quella su Hubble

Luca spacewalk

La data è fissata per la prima uscita extra veicolare dell'astronauta dell'ESA Luca Parmitano durante la missione denominata Beyond. Venerdì 15 novembre segna l'inizio di una complessa serie di attività extra veicolari per la manutenzione sullo strumento cacciatore di particelle cosmiche AMS-02 (Alpha Magnetic Spectrometer).

 ...

Vai all'articolo




INFN

Quale energia futura?

Giorni intensi per l'astronauta dell'ESA Luca Parmitano a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, che venerdì 15 novembre sarà protagonista della prima di una serie di impegnative attività extra veicolari, o EVA.

 ...

Vai all'articolo



Immagine EO della Settimana: Isola di Holbox, Messico

La missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sull'isola di Holbox, al largo della costa dello stato di Quintana Roo, in Messico. L'isola è separata dal Messico continentale da una laguna poco profonda. L'immagine a falsi-colori è stata elaborata in modo da mettere in evidenza la vegetazione con un rosso acceso.

 ...

Vai all'articolo



Luca Parmitano alla guida dell'attività extra veicolare più difficoltosa dopo quella su Hubble

Luca spacewalk

La data è fissata per la prima uscita extra veicolare dell'astronauta dell'ESA Luca Parmitano durante la missione denominata Beyond. Venerdì 15 novembre segna l'inizio di una complessa serie di attività extra veicolari per la manutenzione sullo strumento cacciatore di particelle cosmiche AMS-02 (Alpha Magnetic Spectrometer).

 ...

Vai all'articolo




ENEA

Efficienza energetica: da ENEA vademecum su ecobonus e scadenze per imprese e PA

Le  novità sugli ecobonus del 65%, ma anche le scadenze e gli obblighi di legge che scattano da quest’anno per famiglie, imprese e amministrazioni pubbliche in tema di efficienza energetica sono raccolte e spiegate nel ‘Vademecum all’efficienza per il 2015’, realizzato dall’ENEA e disponibile on line all’indirizzo efficienzaenergetica.acs.enea.it. 

Su questo sito, curato da ENEA in collaborazione con il MiSE, sono anche disponibili informazioni sugli ecobonus e numeri di telefono per richiedere indicazioni sugli incentivi rinnovati dal Governo anche per l’anno in corso.

Le principali innovazioni in tema di efficienza per il 2015 riguardano l’estensione degli incentivi sotto forma di detrazioni del 65% introdotta dalla legge di Stabilità e l’attuazione delle previsioni del Dlgs 102/2014. Fra queste, in particolare, la predisposizione, in collaborazione con ENEA, di un programma di intervento per il miglioramento della prestazione energetica degli immobili della PA centrale e l’obbligo di diagnosi energetica per le imprese di grandi dimensioni entro fine 2015.

Per quanto riguarda gli ecobonus, da quest’anno valgono anche per l'acquisto e la posa in opera delle schermature solari, ovvero per le spese sostenute nei prossimi 12 mesi fino a un valore massimo di 60.000 euro; saranno detraibili le spese per tende esterne, chiusure ...

Vai all'articolo



MED DIET EXPO 2015: Continua il tour verso l'esposizione universale

Continua il tour di MED DIET EXPO 2015 che anticipa la presentazione ufficiale del 14 maggio presso Padiglione Italia, in Expo.

Il progetto, nato da un accordo siglato tra le massime Istituzioni Scientifiche a livello nazionale e internazionale, CNR DiSBa, CIHEAM Bari, CRA, ENEA e il FORUM ON MEDITERRANEAN FOOD CULTURES, si prefigge di investire la Dieta Mediterranea di un nuovo significato in grado di cambiare le abitudini alimentari e di promuoverla come stile di vita salutare e sostenibile, rispondendo a una domanda del tutto provocatoria: Esiste ancora la Dieta Mediterranea?  Con questo titolo MED DIET EXPO 2015 invita alla riflessione sui temi fondamentali dell’Esposizione Universale: nutrizione e sicurezza alimentare, sostenibilità, innovazione, evoluzione.

Affrontando le criticità e gli aspetti più salienti che coinvolgono il settore della nutrizione e l’intera popolazione, MED DIET EXPO 2015 sarà uno degli eventi all’interno del calendario CNR in Expo, e parteciperà alla Conferenza stampa di presentazione, che vedrà in platea, oltre alle principali testate del panorama editoriale, anche i rappresentanti di Fondazione Bracco, Padiglione Italia e il Ministro all’Agricoltura Maurizio Martina, il 28 gennaio presso la sede del CNR a Roma.

MED DIET EXPO 2015 farà ...

Vai all'articolo



Beni culturali: Innovativo sistema antiurto messo a punto da ENEA  e Musei Vaticani  per il trasporto della  statua “Augusto di  Prima Porta”

La famosa statua in marmo dell’imperatore Augusto rinvenuta a Roma nel 1863 e nota come “Augusto di  Prima Porta” dal luogo di ritrovamento, è tornata perfettamente integra ai Musei Vaticani dopo essere stata esposta alle Scuderie del Quirinale a Roma e al  Grand Palais a Parigi.

A causa della fragilità della statua tutti gli spostamenti durante il trasporto sono stati eseguiti utilizzando un innovativo sistema di protezione da qualsiasi sollecitazione o urto, sostenuto dalla ditta Montenovi, progettato e sviluppato dall’ENEA in collaborazione con i Musei Vaticani. Le soluzioni tecnologiche sono state studiate e realizzate dall’ing. Gerardo De Canio dell’ENEA insieme ai tecnici dei Musei Vaticani, Guy Devreux e Stefano Spada, restauratori del Laboratorio Restauro Marmi e al prof. Ulderico Santamaria, responsabile  del  Laboratorio di Diagnostica per la Conservazione e il Restauro.

Il trasporto è stata un’operazione complessa in quanto la statua, alta più di 2 metri e dal peso di oltre 1000 chilogrammi, restaurata in più punti, è molto vulnerabile alle vibrazioni e agli urti, ma grazie all’integrazione di diverse tecniche (tutore, cassa ammortizzata e gabbia antivibrante) ne è stata possibile la perfetta protezione in tutte le fasi. In primo ...

Vai all'articolo




INAF

Costante di Hubble ai raggi gamma

Uno studio internazionale – a cui ha dato un contributo fondamentale il team della Clemson University guidato dall’italiano Marco Ajello – ha aggiunto un nuovo approccio alla quantificazione della costante di Hubble, prendendo in considerazione lo smorzamento dei raggi gamma extragalattici da parte della radiazione extragalattica di fondo ...

Vai all'articolo



Dieci soli per dieci anni

Il 2 novembre il satellite Proba-2 dell’Esa ha compiuto 10 anni di attività in orbita attorno alla Terra, durante i quali ha sondato le complessità del Sole e la sua connessione con il nostro pianeta. Per festeggiare, ci ha regalato questo mosaico di dieci immagini del Sole che mostrano la variabilità dell'atmosfera solare nei minimi dettagli, e come il ciclo solare influenzi l’aspetto della nostra stella ...

Vai all'articolo



Aperto un campione lunare raccolto 47 anni fa

Il 5 novembre la Nasa ha aperto un campione lunare, ancora incontaminato, prelevato dalla superficie del nostro satellite 47 anni fa, durante l’ultima delle missioni Apollo. Un team di scienziati ha estratto il contenuto dalla sua provetta e presto invierà campioni a vari gruppi di ricerca afferenti al programma Apollo Next-Generation Sample Analysis. Un secondo campione verrà aperto nei prossimi mesi. Studiare le rocce lunari con i mezzi odierni, molto più avanzati di quelli di allora, aiuterà una nuova generazione di scienziati a comprendere meglio la Luna, in vista di Artemis ...

Vai all'articolo




ASI

Costante di Hubble ai raggi gamma

Uno studio internazionale – a cui ha dato un contributo fondamentale il team della Clemson University guidato dall’italiano Marco Ajello – ha aggiunto un nuovo approccio alla quantificazione della costante di Hubble, prendendo in considerazione lo smorzamento dei raggi gamma extragalattici da parte della radiazione extragalattica di fondo ...

Vai all'articolo



Dieci soli per dieci anni

Il 2 novembre il satellite Proba-2 dell’Esa ha compiuto 10 anni di attività in orbita attorno alla Terra, durante i quali ha sondato le complessità del Sole e la sua connessione con il nostro pianeta. Per festeggiare, ci ha regalato questo mosaico di dieci immagini del Sole che mostrano la variabilità dell'atmosfera solare nei minimi dettagli, e come il ciclo solare influenzi l’aspetto della nostra stella ...

Vai all'articolo



Aperto un campione lunare raccolto 47 anni fa

Il 5 novembre la Nasa ha aperto un campione lunare, ancora incontaminato, prelevato dalla superficie del nostro satellite 47 anni fa, durante l’ultima delle missioni Apollo. Un team di scienziati ha estratto il contenuto dalla sua provetta e presto invierà campioni a vari gruppi di ricerca afferenti al programma Apollo Next-Generation Sample Analysis. Un secondo campione verrà aperto nei prossimi mesi. Studiare le rocce lunari con i mezzi odierni, molto più avanzati di quelli di allora, aiuterà una nuova generazione di scienziati a comprendere meglio la Luna, in vista di Artemis ...

Vai all'articolo




INGV

Costante di Hubble ai raggi gamma

Uno studio internazionale – a cui ha dato un contributo fondamentale il team della Clemson University guidato dall’italiano Marco Ajello – ha aggiunto un nuovo approccio alla quantificazione della costante di Hubble, prendendo in considerazione lo smorzamento dei raggi gamma extragalattici da parte della radiazione extragalattica di fondo ...

Vai all'articolo



Dieci soli per dieci anni

Il 2 novembre il satellite Proba-2 dell’Esa ha compiuto 10 anni di attività in orbita attorno alla Terra, durante i quali ha sondato le complessità del Sole e la sua connessione con il nostro pianeta. Per festeggiare, ci ha regalato questo mosaico di dieci immagini del Sole che mostrano la variabilità dell'atmosfera solare nei minimi dettagli, e come il ciclo solare influenzi l’aspetto della nostra stella ...

Vai all'articolo



Aperto un campione lunare raccolto 47 anni fa

Il 5 novembre la Nasa ha aperto un campione lunare, ancora incontaminato, prelevato dalla superficie del nostro satellite 47 anni fa, durante l’ultima delle missioni Apollo. Un team di scienziati ha estratto il contenuto dalla sua provetta e presto invierà campioni a vari gruppi di ricerca afferenti al programma Apollo Next-Generation Sample Analysis. Un secondo campione verrà aperto nei prossimi mesi. Studiare le rocce lunari con i mezzi odierni, molto più avanzati di quelli di allora, aiuterà una nuova generazione di scienziati a comprendere meglio la Luna, in vista di Artemis ...

Vai all'articolo




INFN Tor Vergata

Tor Vergata news: Il Talmud Babilonese: Trattato Qiddush?n

Luned? 11 novembre a ?Tor Vergata? si ? tenuto il Convegno sul Progetto Traduzione Talmud Babilonese ...

Vai all'articolo



Tor Vergata news: Leonardo nel Seicento - Fortuna del pittore e del trattatista

Venerd? 22 novembre 2019, ore 10:30 - Museo di Roma, Via di San Pantaleo 10 ...

Vai all'articolo



Tor Vergata news: Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di una borsa di studio della durata di 7 mesi, finalizzata al proseguimento e al completamento della formazione post-laurea sul tema: ?Circuiti e sistemi per la bioimpedenza della pelle? pres

D.R. n. 2720 datato 12/11/2019 - Responsabile Scientifico: Prof. Christian Falconi- Scadenza Bando 19/11/2019 ...

Vai all'articolo




CNR

A Torino il Festival della Tecnologia

12/11/2019

Grande successo per la manifestazione organizzata dal Politecnico di Torino nel 160esimo anniversario dalla sua fondazione, nata con l'intento di esplorare la relazione tra tecnologia e società. Tra i numerosi ospiti anche il presidente del Cnr Massimo Inguscio, giudice in un particolare 'processo'

 ...

Vai all'articolo



A Caserta i primi sette dottorati del progetto 'Incipit'

12/11/2019

L’8 novembre 2019 presso l’aula del Dipartimento di scienze e tecnologie ambientali, biologiche e farmaceutiche dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, con il coordinamento, per l’Università, del prof. Andrea Riccio, hanno conseguito il dottorato in Molecular Life Science i primi 7 dottorandi del progetto Incipit - 'Innovative Life sCIence Phd Programme in South Italy'. Il progetto è co-finanziato dalla Comissione Europea (MSCA CO-FUND Grant. N. 665403) e da 8 Istituti del Cnr: Iac, Ibb, ex Ibp, Icar, Icb, Ieos, Igb, Ipcb, coordinato dal Direttore dell’Istituto di genetica e biofisica ‘Adriano Buzzati Traverso’ e sostenuto dal Direttore del Dipartimento di scienze biomediche del Cnr. Esso prevede lo sviluppo di percorsi di dottorato per oltre 30 giovani ricercatori provenienti da vari paesi del mondo e laureati in diverse discipline

 ...

Vai all'articolo



Che succederebbe se le cozze d'acqua dolce si estinguessero?

11/11/2019

Come le cozze di mare, a tutti note, le cozze d'acqua dolce sono formate da un piccolo grumo di delicati tessuti molli contenuti in un guscio duro. Qualcosa come una medusa chiusa in una conchiglia. Si trovano sul fondo di fiumi, laghi e altri habitat di acqua dolce in tutto il mondo e sono biofiltri incredibilmente efficienti che rimuovono alghe, batteri e altro materiale, comprese molte sostanze tossiche, dalla colonna d'acqua. Le sostanze nutrienti presenti nell’acqua vengono in parte consumate come cibo dalle cozze, ma in parte vengono trasferite sul fondo, fornendo cibo per insetti e altre creature che costituiscono la comunità vivente dei fondali. Sfortunatamente, le cozze d'acqua dolce sono gli animali più a rischio di estinzione. Nel mondo il 70 % delle specie è in declino.  In Europa, la maggior parte delle specie ha subito perdite di popolazione fino al 90%. Quali sono i fattori responsabili della scomparsa delle cozze d'acqua dolce?

 ...

Vai all'articolo




CERN

A Torino il Festival della Tecnologia

12/11/2019

Grande successo per la manifestazione organizzata dal Politecnico di Torino nel 160esimo anniversario dalla sua fondazione, nata con l'intento di esplorare la relazione tra tecnologia e società. Tra i numerosi ospiti anche il presidente del Cnr Massimo Inguscio, giudice in un particolare 'processo'

 ...

Vai all'articolo



A Caserta i primi sette dottorati del progetto 'Incipit'

12/11/2019

L’8 novembre 2019 presso l’aula del Dipartimento di scienze e tecnologie ambientali, biologiche e farmaceutiche dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, con il coordinamento, per l’Università, del prof. Andrea Riccio, hanno conseguito il dottorato in Molecular Life Science i primi 7 dottorandi del progetto Incipit - 'Innovative Life sCIence Phd Programme in South Italy'. Il progetto è co-finanziato dalla Comissione Europea (MSCA CO-FUND Grant. N. 665403) e da 8 Istituti del Cnr: Iac, Ibb, ex Ibp, Icar, Icb, Ieos, Igb, Ipcb, coordinato dal Direttore dell’Istituto di genetica e biofisica ‘Adriano Buzzati Traverso’ e sostenuto dal Direttore del Dipartimento di scienze biomediche del Cnr. Esso prevede lo sviluppo di percorsi di dottorato per oltre 30 giovani ricercatori provenienti da vari paesi del mondo e laureati in diverse discipline

 ...

Vai all'articolo



Che succederebbe se le cozze d'acqua dolce si estinguessero?

11/11/2019

Come le cozze di mare, a tutti note, le cozze d'acqua dolce sono formate da un piccolo grumo di delicati tessuti molli contenuti in un guscio duro. Qualcosa come una medusa chiusa in una conchiglia. Si trovano sul fondo di fiumi, laghi e altri habitat di acqua dolce in tutto il mondo e sono biofiltri incredibilmente efficienti che rimuovono alghe, batteri e altro materiale, comprese molte sostanze tossiche, dalla colonna d'acqua. Le sostanze nutrienti presenti nell’acqua vengono in parte consumate come cibo dalle cozze, ma in parte vengono trasferite sul fondo, fornendo cibo per insetti e altre creature che costituiscono la comunità vivente dei fondali. Sfortunatamente, le cozze d'acqua dolce sono gli animali più a rischio di estinzione. Nel mondo il 70 % delle specie è in declino.  In Europa, la maggior parte delle specie ha subito perdite di popolazione fino al 90%. Quali sono i fattori responsabili della scomparsa delle cozze d'acqua dolce?

 ...

Vai all'articolo



Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi