Toscana, Notte Europea dei Ricercatori osservando le stelle

La Notte Europea dei Ricercatori 2019, coordinata da Frascati Scienza, è in arrivo. Calendario di appuntamenti anche per la Toscana. In particolare è l’Unione Astrofili Italiani a invitare il pubblico ad attività scientifiche. D’altronde, in pieno spirito “be a citizen Scientist”, tema scelto per la Notte, dall’associazione frascatana, gli astrofili UAI sono tutto l’anno impegnati a scrutare i segni del cielo. E non lo fanno solo per passione, ma anche per contribuire alla scienza. Le loro osservazioni amatoriali diventano pubblicazioni scientifiche di rilievo: rappresentando un vero esempio di cosa significhi fare scienza partecipata. 

Ma quali sono gli appuntamenti da segnarsi in agenda? Vediamo.

SOVICILLE

Per gli amanti del cielo, all’Osservatorio Astronomico Provinciale di Montarrenti, c’è uno show per tutti. Si chiama “Viaggio nell’Universo alla Ricerca della Vita”, promosso dall’Unione Astrofili Italiani, andrà in scena venerdì 27 Settembre, dalle 19 a mezzanotte. Oltre alle osservazioni al telescopio, il pubblico assisterà ad una videoproiezione sul tema della vita extraterrestre.

PIOMBINO

Naso all’insù anche a Piombino, con “Un tour di 100.000 anni luce”. Uno show proposto dall’Unione Astrofili Italiani, venerdì 27 settembre dalle 18.30 presso l’Osservatorio Astronomico di Punta Falcone. Dai pianeti giganti del Sistema solare ai confini della Via Lattea, gli oggetti del cielo non avranno per voi più segreti. 

MARINA DI CARRARA

Dedicata ai ragazzi dai 9 ai 19 anni, a Marina di Carrara c’è la conferenza Fare ricerca astronomica con piccoli mezzi. A cura del Gruppo Astrofili Massesi (Delegazione UAI), ci sarà l’apertura gratuita del planetario, con lezione guidata presso lo stesso; visita alle meridiane presenti nel parco in prossimità del planetario e spiegazione della misura del tempo. Negli ultimi anni il gruppo cura particolarmente l’osservazione di occultazioni asteroidali, dalle quali ha ricavato alcune “prime sagome” di asteroidi e la scoperta di una stella doppia mai prima osservata.

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi