News Ricerca




ESA-ESRIN

Immagine EO della Settimana: Chongqing, Cina

Chongqing, the largest municipality in China, is featured in this Copernicus Sentinel-2 image.

Chongqing, la più grande municipalità della Cina, è rappresentanta in questa immagine da satellite Copernicus Sentinel-2.

 ...

Vai all'articolo



L'ESA seleziona la rivoluzionaria missione EnVision dedicata a Venere

EnVision sarà il prossimo orbiter di Venere dell'ESA; fornirà una visione olistica del pianeta, a partire dal suo nucleo interno fino all'atmosfera superiore, per determinare come e perché Venere e la Terra si siano evoluti in modo così diverso.

 ...

Vai all'articolo



Immagine EO della Settimana: Varsavia, Polonia

The Copernicus Sentinel-2 mission takes us over Warsaw – the capital and largest city of Poland.

La missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sopra Varsavia, la capitale e la città più grande della Polonia.

 ...

Vai all'articolo




INFN

Immagine EO della Settimana: Chongqing, Cina

Chongqing, the largest municipality in China, is featured in this Copernicus Sentinel-2 image.

Chongqing, la più grande municipalità della Cina, è rappresentanta in questa immagine da satellite Copernicus Sentinel-2.

 ...

Vai all'articolo



L'ESA seleziona la rivoluzionaria missione EnVision dedicata a Venere

EnVision sarà il prossimo orbiter di Venere dell'ESA; fornirà una visione olistica del pianeta, a partire dal suo nucleo interno fino all'atmosfera superiore, per determinare come e perché Venere e la Terra si siano evoluti in modo così diverso.

 ...

Vai all'articolo



Immagine EO della Settimana: Varsavia, Polonia

The Copernicus Sentinel-2 mission takes us over Warsaw – the capital and largest city of Poland.

La missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sopra Varsavia, la capitale e la città più grande della Polonia.

 ...

Vai all'articolo




ENEA

Immagine EO della Settimana: Chongqing, Cina

Chongqing, the largest municipality in China, is featured in this Copernicus Sentinel-2 image.

Chongqing, la più grande municipalità della Cina, è rappresentanta in questa immagine da satellite Copernicus Sentinel-2.

 ...

Vai all'articolo



L'ESA seleziona la rivoluzionaria missione EnVision dedicata a Venere

EnVision sarà il prossimo orbiter di Venere dell'ESA; fornirà una visione olistica del pianeta, a partire dal suo nucleo interno fino all'atmosfera superiore, per determinare come e perché Venere e la Terra si siano evoluti in modo così diverso.

 ...

Vai all'articolo



Immagine EO della Settimana: Varsavia, Polonia

The Copernicus Sentinel-2 mission takes us over Warsaw – the capital and largest city of Poland.

La missione Copernicus Sentinel-2 ci porta sopra Varsavia, la capitale e la città più grande della Polonia.

 ...

Vai all'articolo




INAF

Il “polverone” che oscurò Betelgeuse

Fu un enorme velo di polvere, e non un'imminente esplosione, a causare la ‘grande attenuazione’ di Betelgeuse, la seconda stella più brillante della costellazione di Orione, percepibile anche a occhio nudo tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020. Lo conferma una nuova analisi di osservazioni effettuate con il Very Large Telescope dell'Eso in Cile, i cui risultati sono stati pubblicati oggi su Nature ...

Vai all'articolo



La prima mappa tridimensionale dell’eliosfera

Utilizzando i dati raccolti tra il 2010 e il 2019 dal satellite Ibex della Nasa, per la prima volta è stato mappato il confine dell'eliosfera, la regione dello spazio che circonda il Sole nella quale la densità del vento solare è maggiore di quella della materia interstellare. Per fare questa misurazione, gli scienziati hanno usato una tecnica simile a quella impiegata dai pipistrelli per “vedere” le pareti di una grotta. Tutti i dettagli su ApJ ...

Vai all'articolo



Con Voyage 2050 il futuro è oggi

Voyage 2050 è il nuovo programma scientifico dell'Esa che contempla le missioni spaziali che opereranno dal 2035 al 2050. Nel piano sono previste tre missioni di classe L, i cui pilastri scientifici sono stati ora annunciati: lune dei pianeti giganti del Sistema solare, esopianeti temperati o ecosistema galattico, e universo primordiale. Con il commento dell'astrofisico Fabio Favata, coordinatore del programma scientifico dell’Esa ...

Vai all'articolo




ASI

Il “polverone” che oscurò Betelgeuse

Fu un enorme velo di polvere, e non un'imminente esplosione, a causare la ‘grande attenuazione’ di Betelgeuse, la seconda stella più brillante della costellazione di Orione, percepibile anche a occhio nudo tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020. Lo conferma una nuova analisi di osservazioni effettuate con il Very Large Telescope dell'Eso in Cile, i cui risultati sono stati pubblicati oggi su Nature ...

Vai all'articolo



La prima mappa tridimensionale dell’eliosfera

Utilizzando i dati raccolti tra il 2010 e il 2019 dal satellite Ibex della Nasa, per la prima volta è stato mappato il confine dell'eliosfera, la regione dello spazio che circonda il Sole nella quale la densità del vento solare è maggiore di quella della materia interstellare. Per fare questa misurazione, gli scienziati hanno usato una tecnica simile a quella impiegata dai pipistrelli per “vedere” le pareti di una grotta. Tutti i dettagli su ApJ ...

Vai all'articolo



Con Voyage 2050 il futuro è oggi

Voyage 2050 è il nuovo programma scientifico dell'Esa che contempla le missioni spaziali che opereranno dal 2035 al 2050. Nel piano sono previste tre missioni di classe L, i cui pilastri scientifici sono stati ora annunciati: lune dei pianeti giganti del Sistema solare, esopianeti temperati o ecosistema galattico, e universo primordiale. Con il commento dell'astrofisico Fabio Favata, coordinatore del programma scientifico dell’Esa ...

Vai all'articolo




INGV

Il “polverone” che oscurò Betelgeuse

Fu un enorme velo di polvere, e non un'imminente esplosione, a causare la ‘grande attenuazione’ di Betelgeuse, la seconda stella più brillante della costellazione di Orione, percepibile anche a occhio nudo tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020. Lo conferma una nuova analisi di osservazioni effettuate con il Very Large Telescope dell'Eso in Cile, i cui risultati sono stati pubblicati oggi su Nature ...

Vai all'articolo



La prima mappa tridimensionale dell’eliosfera

Utilizzando i dati raccolti tra il 2010 e il 2019 dal satellite Ibex della Nasa, per la prima volta è stato mappato il confine dell'eliosfera, la regione dello spazio che circonda il Sole nella quale la densità del vento solare è maggiore di quella della materia interstellare. Per fare questa misurazione, gli scienziati hanno usato una tecnica simile a quella impiegata dai pipistrelli per “vedere” le pareti di una grotta. Tutti i dettagli su ApJ ...

Vai all'articolo



Con Voyage 2050 il futuro è oggi

Voyage 2050 è il nuovo programma scientifico dell'Esa che contempla le missioni spaziali che opereranno dal 2035 al 2050. Nel piano sono previste tre missioni di classe L, i cui pilastri scientifici sono stati ora annunciati: lune dei pianeti giganti del Sistema solare, esopianeti temperati o ecosistema galattico, e universo primordiale. Con il commento dell'astrofisico Fabio Favata, coordinatore del programma scientifico dell’Esa ...

Vai all'articolo




INFN Tor Vergata

Il “polverone” che oscurò Betelgeuse

Fu un enorme velo di polvere, e non un'imminente esplosione, a causare la ‘grande attenuazione’ di Betelgeuse, la seconda stella più brillante della costellazione di Orione, percepibile anche a occhio nudo tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020. Lo conferma una nuova analisi di osservazioni effettuate con il Very Large Telescope dell'Eso in Cile, i cui risultati sono stati pubblicati oggi su Nature ...

Vai all'articolo



La prima mappa tridimensionale dell’eliosfera

Utilizzando i dati raccolti tra il 2010 e il 2019 dal satellite Ibex della Nasa, per la prima volta è stato mappato il confine dell'eliosfera, la regione dello spazio che circonda il Sole nella quale la densità del vento solare è maggiore di quella della materia interstellare. Per fare questa misurazione, gli scienziati hanno usato una tecnica simile a quella impiegata dai pipistrelli per “vedere” le pareti di una grotta. Tutti i dettagli su ApJ ...

Vai all'articolo



Con Voyage 2050 il futuro è oggi

Voyage 2050 è il nuovo programma scientifico dell'Esa che contempla le missioni spaziali che opereranno dal 2035 al 2050. Nel piano sono previste tre missioni di classe L, i cui pilastri scientifici sono stati ora annunciati: lune dei pianeti giganti del Sistema solare, esopianeti temperati o ecosistema galattico, e universo primordiale. Con il commento dell'astrofisico Fabio Favata, coordinatore del programma scientifico dell’Esa ...

Vai all'articolo




CNR

Il “polverone” che oscurò Betelgeuse

Fu un enorme velo di polvere, e non un'imminente esplosione, a causare la ‘grande attenuazione’ di Betelgeuse, la seconda stella più brillante della costellazione di Orione, percepibile anche a occhio nudo tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020. Lo conferma una nuova analisi di osservazioni effettuate con il Very Large Telescope dell'Eso in Cile, i cui risultati sono stati pubblicati oggi su Nature ...

Vai all'articolo



La prima mappa tridimensionale dell’eliosfera

Utilizzando i dati raccolti tra il 2010 e il 2019 dal satellite Ibex della Nasa, per la prima volta è stato mappato il confine dell'eliosfera, la regione dello spazio che circonda il Sole nella quale la densità del vento solare è maggiore di quella della materia interstellare. Per fare questa misurazione, gli scienziati hanno usato una tecnica simile a quella impiegata dai pipistrelli per “vedere” le pareti di una grotta. Tutti i dettagli su ApJ ...

Vai all'articolo



Con Voyage 2050 il futuro è oggi

Voyage 2050 è il nuovo programma scientifico dell'Esa che contempla le missioni spaziali che opereranno dal 2035 al 2050. Nel piano sono previste tre missioni di classe L, i cui pilastri scientifici sono stati ora annunciati: lune dei pianeti giganti del Sistema solare, esopianeti temperati o ecosistema galattico, e universo primordiale. Con il commento dell'astrofisico Fabio Favata, coordinatore del programma scientifico dell’Esa ...

Vai all'articolo




CERN

Il “polverone” che oscurò Betelgeuse

Fu un enorme velo di polvere, e non un'imminente esplosione, a causare la ‘grande attenuazione’ di Betelgeuse, la seconda stella più brillante della costellazione di Orione, percepibile anche a occhio nudo tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020. Lo conferma una nuova analisi di osservazioni effettuate con il Very Large Telescope dell'Eso in Cile, i cui risultati sono stati pubblicati oggi su Nature ...

Vai all'articolo



La prima mappa tridimensionale dell’eliosfera

Utilizzando i dati raccolti tra il 2010 e il 2019 dal satellite Ibex della Nasa, per la prima volta è stato mappato il confine dell'eliosfera, la regione dello spazio che circonda il Sole nella quale la densità del vento solare è maggiore di quella della materia interstellare. Per fare questa misurazione, gli scienziati hanno usato una tecnica simile a quella impiegata dai pipistrelli per “vedere” le pareti di una grotta. Tutti i dettagli su ApJ ...

Vai all'articolo



Con Voyage 2050 il futuro è oggi

Voyage 2050 è il nuovo programma scientifico dell'Esa che contempla le missioni spaziali che opereranno dal 2035 al 2050. Nel piano sono previste tre missioni di classe L, i cui pilastri scientifici sono stati ora annunciati: lune dei pianeti giganti del Sistema solare, esopianeti temperati o ecosistema galattico, e universo primordiale. Con il commento dell'astrofisico Fabio Favata, coordinatore del programma scientifico dell’Esa ...

Vai all'articolo



Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi