Programma

Seleziona i filtri per trovare gli eventi vicino a te
Azzera filtri

ECONOMIA CIRCOLARE RESILIENZA SISTEMI PRODUTTIVI


Categoria: Webinar e conferenze online
Destinatari: Tutti (Pubblico generico)
Organizzatori: Università Campus Bio-Medico Di Roma
Data: Venerdì 27 Novembre 2020.
Orario: Dalle ore 15:30 alle ore 16:00.
Luogo: Online
Per informazioni info@frascatiscienza.it


Ore 15,30    Science talk di Luisa Di Paola Professore associato della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria UCBM, al termine del quale risponde alle domande del pubblico arrivate in chat.

 

Le grandi sfide dei nostri giorni richiedono ai sistemi sociali, politici ed economici una grande capacità di adattamento, a fronte di cambiamenti spesso repentini su scala globale. La resilienza, che inquadra la capacità di adattamento dei sistemi ai cambiamenti, deve diventare quindi l’obiettivo non solo per il mantenimento delle condizioni attuali, ma anche per immaginare il futuro attraverso l’innovazione.

In questo senso, la resilienza ricade nella tematica più ampia della sostenibilità, cioè del mantenimento delle risorse ad un livello accettabile per le generazioni future, così da assicurare loro lo stesso livello di qualità di vita attuale.

In questa direzione opera l’economia circolare, che riscopre la capacità dei sistemi produttivi di entrare in sinergia positiva con l’ambiente e agire in modo da ridurre al minimo il prelievo di risorse non rinnovabili e l’emissione di sostanze di scarto. In questo senso, il complesso produzione-ambiente può autorigenerarsi e mostrare, quindi, caratteristiche di resilienza.

In particolare, il settore della produzione alimentare, messo alla prova dalla popolazione mondiale crescente e dall’impoverimento della qualità ambientale, cui peraltro contribuisce attraverso pratiche produttive di tipo intensivo, partecipa a questo processo.

La produzione di scarti nell’industria alimentare rappresenta un costo per l’ambiente e per l’economia crescenti, a causa dell’accumularsi di sostanze dannose per l’ambiente e l’uomo. Tuttavia, gli scarti alimentari rappresentano anche una potenzialità in quanto ancora ricchi di sostanze di interesse industriale, dall’industria cosmetica, alla farmaceutica, fino ad arrivare al settore di produzione dell’energia. I processi di bioraffineria integrano tutte queste possibilità in un unico impianto di trattamento industriale, al fine di massimizzare la valorizzazione economica degli scarti delle filiere agro-alimentari e di ridurne l’impatto sull’ambiente.

In questo contesto opera la spin-off del Campus Biomedico “WINGED srl” che sviluppa piattaforme di bioraffineria a partire da scarti delle filiere agroalimentari. In particolare, i due progetti principali portati avanti dal team della spin-off riguardano la filiera della produzione vitivinicola e della pesca.

SARA’ POSSIBILE SEGUIRE L’EVENTO IN DIRETTA A QUESTO LINK:

https://us02web.zoom.us/j/85487725406

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Condividi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Digg
  • Sphinn
  • Mixx
  • LinkedIn
  • MSN Reporter
  • MySpace
  • RSS
  • Technorati
  • Yahoo! Bookmarks
  • Print

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi